Chiedono aiuto ai testimonial

Firenze, dipendenti Guess: appello a Belen Rodriguez e Carlo Cracco per vertenza con l’azienda

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa
Belen Rodriguez

Belen Rodriguez

FIRENZE – Le lavoratrici fiorentine di Guess parteciperanno “a modo loro” al Denim Day del 27 maggio, la giornata europea contro la violenza sulle donne promossa dalla Guess Foundation, e lanciano un invito ai testimonial della fondazione, da Belen Rodriguez a Carlo Cracco, da Beppe Fiorello a Fiona May, ad “”aprire gli occhi” – affermano – non solo contro la violenza sulle donne, ma anche nei confronti di un”azienda che si mostra sensibile solo quando in gioco non ci sono i propri interessi”.

Le lavoratrici parteciperanno alla giornata “con i nostri cartelli – annunciano in una nota – ”Il mio lavoro, la mia vita, la vostra scelta” al posto di ”i miei jeans, il mio corpo, la mia scelta””. Questo perché, accusano, “la Guess con questa campagna e il suo hashtag #guessforprogress si vuole distinguere come un marchio ”etico” e ”sensibile”, mentre la stessa sensibilità sociale non è stata dimostrata sui dipendenti. Infatti 90 persone che lavorano nello stabilimento di Firenze, la stragrande maggioranza giovani donne con figli, alcune ancora in maternità, sono state poste in pochissimo tempo di fronte ad un aut aut: licenziamento o trasferimento in Svizzera”.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.