La prima sessione di prove saltata dai big per la pista bagnata

Moto Mugello GP d’Italia: Iannone in testa nelle seconde prove, staccati Lorenzo e Rossi

di Paolo Padoin - - Cronaca

Stampa Stampa

SCARPERIA – Dopo che in mattinata la pista del Mugello presentava ancora vasti tratti di asfalto bagnato per la forte pioggia di ieri e della notte precedente, i big, rimasti dentro ai garage, si sono sfidati a colpi di cronometro solo nella seconda sessione di prove libere del GP d’Italia.

iannone

IANNONE – Il primo verdetto e’ che da queste parti Andrea Iannone va davvero molto forte. Il pilota del Ducati team, infatti, si e’ messo tutti dietro, anche il campione del mondo Jorge Lorenzo che non e’ riuscito ad avvicinarsi alla prestazione del pilota di Vasto, unico a scendere sotto il muro dell’1’48”, con il suo 1’47″696, molto vicino al record ottenuto in gara da Marc Marquez nel 2013 (1’47″639).

MARQUEZ – Marquez e’ stato piu’ lento di circa sei decimi rispetto a Iannone, ma Valentino Rossi lo e’ stato di un altro mezzo decimo. Il “Dottore”, dopo aver occupato parte della mattinata con prove di partenza, nel pomeriggio si e’ concentrato sulla ricerca del miglior setup per la sua M1. Ma con una sessione di lavoro in meno, e’ ancora in ritardo, soprattutto nel tratto finale della pista, dove perde rispetto ai suoi avversari diretti.

rossi

ROSSI – Valentino analizza cosa c’è da migliorare sulla sua moto. “Non siamo tanto lontani dagli altri, ho solo due decimi da Lorenzo e quindi siamo tutti molto vicini. Certo Iannone è stato molto veloce e Jorge anche, ma come primo turno non è male. C’è però da lavorare”

Tag:, , , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.