Il fatturato segna a marzo il peggiore calo su base annua

Economia: peggiora il quadro dell’industria italiana, lo dice l’Istat

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa
ISTAT

ISTAT

ROMA – Pessime notizie per la ripresa vengono dall’Istat: peggiora il quadro dell’industria italiana, dove gli ordinativi si mostrano in caduta e scivola il fatturato. Se il Governo pensava di finanziare le spese future confidando in un sollecito riavvio dell’attività e della produzione industriale, del commercio e dei consumi, ha proprio sbagliato strada.

Il fatturato dell’industria segna a marzo il peggiore calo su base annua a partire da agosto 2013, con una riduzione del 3,6% rispetto all’anno precedente nei dati corretti per gli effetti di calendario (-3,7% i dati grezzi). C’è un calo anche rispetto a febbraio dell’1,6% e nella media dei primi tre mesi dell’anno dell’1,1%. Risultano in contrazione rispetto al mese precedente anche gli ordinativi (-3,3%), che invece, rispetto all’anno precedente, crescono dello 0,1%. L’Istat  spiega come la contrazione del fatturato è sintesi della flessione del 2,6% sul mercato interno e di un lieve incremento (+0,1%) su quello estero. Il calo degli ordinativi è verificato sia sul mercato interno (-1,5%), sia su quello estero (-5,8%).

Tag:, ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.