Danni per 5 milioni. Nardella: pagherà tutto Publiacqua

Firenze, voragine nel lungarno Torrigiani: i vigili del fuoco depositano il rapporto in Procura. L’ipotesi di reato: crollo colposo

di Redazione - - Cronaca, Economia, Primo piano, Top News

Stampa Stampa

Voragine apertasi sul Lungarno, Firenze, 26 maggio 2016. ANSA/MAURIZIO DEGL INNOCENTI

FIRENZE –  I vigili del fuoco di Firenze, che hanno coordinato l’intervento di primo soccorso, consegneranno stamani
alla Procura un primo rapporto sulla voragine che ieri mattina si è aperta nel Lungarno Torrigiani, per una lunghezza di 200 metri e una larghezza di sette.

L’informativa sarà depositata nell’ufficio del pm Gianni Tei, che conduce l’inchiesta. Ieri, subito dopo l’accaduto, il magistrato di turno ha aperto un fascicolo a modello 45, senza ipotesi di reato né indagati. Ora sulla base dei primi accertamenti, la Procura procederà all’ampliamento delle indagini per accertare eventuali responsabilità. Non si esclude che a breve possa partire un’inchiesta ipotizzando il reato di disastro colposo.

AGGIORNAMENTO DELLE 12,25

Carotaggi nel terreno sono in corso sul lungarno Torrigiani, dove ieri si è aperta una voragine di 200 metri, da parte dei tecnici del genio civile. Secondo quanto appreso,  i carotaggi, che vengono effettuati a diverse decine di metri dal luogo della voragine, dovrebbero  servire a saggiare la situazione del sottosuolo in quell”area. Tutta la zona, dov’è in corso un sopralluogo del sindaco Dario  Nardella, è transennata in attesa del completamento della messa in sicurezza prima di affrontare gli interventi di ripristino.

AGGIORNAMENTO DELLE 12,50

«Se verranno accertate le nostre responsabilità, io non farò sconti a nessuno. Ma prima di parlare io inviterei un attimo alla calma, guardiamo cosa è successo»: così Filippo Vannoni, presidente di Publiacqua, la società di gestione idrica, durante il sopralluogo in lungarnoTorrigiani. «Ripeto – ha proseguito parlando con i cronisti – che l’azienda c’è ed è a disposizione e se sarà responsabile pagherà fino all’ultimo euro di danni. Intanto stamani, come cda, abbiamo commissionato una relazione tecnica per accertare tutto quello che é avvenuto. In città la situazione,  dal punto di vista idrico è buona: c’è l’acqua, anche i residenti della zona rossa da ieri sera hanno iniziato a riavere servizio idrico e questo vuol dire che la società ha funzionato. Il sindaco ci ha convocato per una riunione tecnica: aspettiamo che ci sia consegnata l’area di cantiere per capire che cosa sia successo».

AGGIORNAMENTO DELLE 13,50

Sarà Publiacqua a pagare i costi, stimati in cinque milioni, per quanto accaduto in lungarno Torrigiani dove ieri si è aperta una voragine. Lo ha detto il sindaco Dario Nardella aggiungendo di aver preso «il mio impegno affinchè neanche un euro di questi cinque  milioni andrà sulla tariffa pagata dai cittadini». Il sindaco ha anche detto che quella di cinque milioni è una stima dovuta ad una prima  valutazione.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.