Eseguta la decisione del Tribunale internazionale dell'Aja

marò: Salvatore Girone sarà in Italia per il 2 giugno. La decisione della Corte indiana

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica, Top News

Stampa Stampa

girone

NEW DELHI – La Corte Suprema indiana ha accettato di rendere immediatamente esecutivo l’ordine del Tribunale arbitrale internazionale dell’Aja di far rientrare in Italia il fuciliere di Marina Salvatore Girone per tutta la durata del procedimento arbitrale. Lo ha deciso una ‘sezione feriale’ della Corte di New Delhi riunitasi oggi. Su Twitter il premier Renzi ha annunciato che Girone sarà in Italia per il 2 giugno.

La Farnesina ha accolto “con soddisfazione” la decisione della Corte. In una nota del ministero italiano si sottolinea come Italia e India hanno cooperato nelle ultime settimane per definire le condizioni e le modalità del rientro e della permanenza nel nostro Paese di Girone, in pendenza della procedura arbitrale sul caso della Enrica Lexie. Il Governo, continua la nota, nell’attesa di accogliere finalmente in patria Salvatore Girone, rinnova l’impegno a conformarsi alle condizioni e modalità stabilite dalla Corte Suprema indiana.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.