Le indicazioni del Comune

Firenze, tramvia: dal 4 giugno chiuso il sottopasso allo Statuto, nuova viabilità in zona Porta a Prato

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

firenze_tramvia_progetto1

FIRENZE – Sabato 4 giugno i cantieri della linea 3 della tramvia arrivano nel sottopasso ferroviario di Statuto. Di conseguenza il transito veicolare sarà chiuso fino a fine novembre con l’attivazione di una viabilità alternativa e le deviazione di cinque linee Ataf, mentre sarà garantito il passaggio pedonale.
Le opere propedeutiche per attivare la viabilità alternativa inizieranno lunedì 30 maggio. In dettaglio in viale dei Cadorna e in piazza Baldinucci sono previsti divieti di sosta a tratti. Divieti di sosta anche in via Lambruscini (da via Pagnini a via Paoletti) per l’istituzione del doppio senso di circolazione e in via Corridoni (da via Cironi al numero civico 17). Inoltre sono previsti divieti di sosta in via Pagnini (all’altezza del numero civico 18), piazza Muratori (da via Richa verso il sottopasso), via Fabbroni (in corrispondenza del numero civico 54 verso via Vennucci) e via Riguccio Galluzzi (all’altezza del numero civico 3 verso via Palazzo Bruciato) per l’istituzione di fermate per il Tpl.
Entrando nel merito dei lavori nel sottopasso, inizialmente saranno effettuati interventi sui sottoservizi (iniziando dalle tubazioni della rete di Toscana Energia) per poi passare alla realizzazione della sede tranviaria. Contestualmente sarà effettuato il risanamento del sottopasso ferroviario a cura di RFI. A lavori terminati il piano stradale sarà abbassato di 70 centimetri rispetto alla situazione attuale: nel sottopasso passeranno i due binari della tramvia, una corsia veicolare in direzione Careggi e i marciapiedi sui due lati.&8232;Le altre linee provenienti da piazza Dalmazia (8,20,28 e 54) invece utilizzeranno via Corridoni-via del Romito. Da qui la linea 8 proseguirà su via Cosseria-piazza ella Costituzione-via XX settembre; le altre invece continueranno sul Ponte degli Alpini per svoltare poi in via Caduti di Nassiriya.
Sempre sulla linea 3, da lunedì 30 sarà attivato un cantiere all’interno del guardino della Fortezza per la posa di una tubazione con tecnica teleguidata che attraversa la sede stradale. Questi lavori, che andranno avanti fino all’11 giugno, non prevedono l’istituzione di provvedimenti di circolazione.
Passando alla linea 2, da mercoledì 1° giugno sarà attivata la quarta fase del cantiere in zona Porta a Prato. Questa prevede l’apertura della viabilità di ritorno da viale Belfiore al controviale di viale Rosselli (due corsie adiacenti agli edifici e protetti). Da qui i veicoli potranno proseguire su viale Fratelli Rosselli verso il sottopasso e viale Strozzi oppure svoltare grazie ad un nuovo semaforo verso via Jacopo da Diacceto dove contestualmente sarà invertito il senso di marcia. In questa fase e in attesa della chiusura di via Guido Monaco e via Alamanni sarà quindi in funzione una doppia viabilità di accesso alla stazione: quella consueta via Guido Monaco-via Alamanni e quella nuova da via Jacopo da Diacceto. Previste inoltre le modifiche dell’impianto semaforico e dell’intersezione tra via Jacopo da Diacceto e via Alamanni.
Per consentire l’attivazione di questa nuova viabilità, dalla sera precedente di martedì 31 maggio scatteranno alcuni provvedimenti di circolazione, ovvero: divieto di sosta e restringimenti di carreggiata sul piazzale di Porta a Prato nell’aiuola alberata adibita a sosta. Sul controviale di viale Fratelli Rosselli da via Cittadella al numero civico 55 nello stesso tratto sono previsti divieti di sosta e l’inversione del senso di marcia in direzione di via Guido Monaco. Il tratto successivo del controviale, dal numero civico 55 a via Guido Monaco, sarà invece chiuso

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.