E' accaduto in un appartamento di Rifredi

Firenze: prende a pugni la compagna e la picchia con la frusta. Arrestato un peruviano

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

Controlli dei carabinieri nei locali della movidaFIRENZE – Non gli è bastato colpire con le mani. Si è armato anche di uno strumento adatto. Così, prima ha picchiato la compagna con una frusta artigianale che aveva appositamente costruito usando dello scotch e dei pezzi di gomma, poi l’ha colpita con pugni al volto, con una bottiglia di vetro in testa e infine l’ha minacciata di morte puntandole contro un coltello da cucina.

L’uomo, un 39enne peruviano, è stato arrestato dai carabinieri, in un’abitazione nella zona di Rifredi. A chiedere aiuto ai militari la figlia della coppia, 19enne, che ha assistito all’aggressione. Quando si è scagliato contro la donna, sua connazionale, il 39enne era ubriaco. All’arrivo dei carabinieri ha continuato a gridare offese sia contro di lei che verso la figlia. La convivente è stata portata in ospedale per essere medicata. Le violenze fisiche e psicologiche da parte dell’uomo, sia nei suoi confronti che della figlia, andavano avanti da anni e avvenivano praticamente tutti i giorni: Le donne non avevano mai avuto il coraggio di denunciare l’accaduto per paura di ritorsioni.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.