Le cerimonie ufficiali in Piazza dell'Unità e a Palazzo vecchio

2 giugno 2016: ecco come Firenze celebra il 70° anniversario della Repubblica Italiana

di Redazione - - Cronaca, Politica

Stampa Stampa

Due-Giugno-Bandiere

FIRENZE – Quest’anno si celebra il settantesimo anniversario della nascita della Repubblica italiana. Dopo la caduta del fascismo e la fine della seconda guerra mondiale l’Italia volta pagina:  il 2 giugno 1946 parteciparono al voto anche le donne, le prime elezioni a suffragio universale. Tutta la popolazione venne chiamata a decidere la forma dello Stato con un referendum istituzionale: vinse la Repubblica, con il 54,3% dei voti. Quello stesso giorno gli italiani hanno eletto i membri dell’Assemblea Costituente, con il compito di definire la nuova architettura dello stato e di redigere la sua carta fondamentale, la Costituzione.

Questi gli appuntamenti istituzionali per la giornata del 2 giugno 2016 :

ore 8,00, Palazzo Vecchio : Esposizione della bandiera nazionale ed europea, Deposizione di una corona di alloro alla lapide, dettata da Piero Calamandrei a ricordo della Liberazione di Firenze, murata sulla facciata di Palazzo Vecchio.

Alle ore 9.30 in piazza dell’Unità d’Italia, l’Alzabandiera e la deposizione della corona al monumento ai Caduti. Le cerimonie proseguiranno in piazza della Signoria, dove alle ore 10.15 il prefetto Alessio Giuffrida leggerà il messaggio del capo dello Stato Sergio Mattarella. Seguirà la consegna di 98 medaglie della Liberazione agli ex partigiani e della medaglia d’onore alla memoria di Giuseppe Donatini, deportato e internato a Linz durante la seconda guerra mondiale (ritirerà la nipote che abita a Marradi). Verrà conferita inoltre la medaglia d’oro all’agente della Polizia di Stato Marcello Mastroianni (che risiede a Campi Bisenzio), ferito durante un’operazione di peacekeeping dell’Esercito Italiano in Afghanistan nel novembre 2010. Le decorazioni saranno consegnate dal prefetto Alessio Giuffrida e dai sindaci dei comuni di provenienza degli insigniti.

Medaglie della Liberazione: Elenco degli insigniti suddivisi per comune di residenza

Firenze: Leandro Agresti, Guido Andrei, Pierino Banchelli, Liliana Benvenuti, Sergio Borchi, Rigoletto Buccioni, Enrico Bugli, Bruno Burotti, Leonardo Calossi, Umberto Catasta, Farnese Cecconi, Moreno Cipriani, Marcello Citano, Valter Dardi, Eris Francalanci, Rolando Giugni, Benedetto Lanza, Lino Liverani, Eugenio Manetti, Umberto Mattei, Lamberto Matteuzzi, Franco Nardi, Sergio Natarelli, Luigi Pasquetti, Luigi Antonio Perruccio, Corrado Pistolesi, Silvano Sarti, Anna Sbandati, Valerio Signorini, Corrado Simoni, Giuliano Stiatti, Alfio Tabani, Francesco Tiezzi, Cesare Turchini

Bagno a Ripoli: Giulio Consigli

Barberino di Mugello: Emilio Aiazzi, Luciano Giovannini, Tosco Ottaviani

Campi Bisenzio: Alvaro Biagiotti, Giuseppe Conti, Corrado Landi, Fioretta Puzzoli

Castelfiorentino: Silvano Assunti, Libero Baragli, Renato Bongini, Giuseppe Bulleri, Sirio Calvetti, Giuseppe Cantini, Ermanno Cetti, Mario Cioni, Renzo Dani, Vasco Dani, Italo Dragoni, Floriana Garosi, Gabriele Maggiorelli, Lina Maggiorelli, Oddino Mancini, Urio Mazzoni, Marcello Medici, Marcello Mori, Dino Neri, Vasco Profeti, Alvaro Reali, Salvo Seravelli, Alberto Sforzi, Aripas Sforzi, Giovacchino Tognetti, Ursus Volpini

Certaldo: Vasco Chellini, Marcello Masini, Foresto Santini

Empoli: Rolando Fontanelli

Figline e Incisa Valdarno: Lina Becattini

Firenzuola: Romano Fosco Casini

Impruneta: Enzo Faraoni

Lastra a Signa: Camilito Lelli, Geraldo Paci

Montespertoli: Donatello Falteri

Pontassieve: Enzo Nelli, Basilio Pompei

Reggello: Vittorio Cecconi, Angelo Tellan

Rignano sull’Arno: Vasco Caldini, Affortunato Matteini, Ottavio Valgimigli

Scandicci: Paolo Bassi, Idamo Batignani, Mario Del Ventisette

Sesto Fiorentino: Alvo Banchelli, Bruno Landi, Divo Quercioli

Signa: Carlo Anguillesi, Rolando Mannelli

Vicchio: Attilio Becattini, Settimio Capecchi, Gelindo Innocenti

Vinci: Marino Pedani, Giuliano Romagnoli

Nel pomeriggio alle ore 17- Piazza dell’Unità Italiana,  Cerimonia dell’Ammainabandiera

Alle 21- Nell’ Arengario di Palazzo Vecchio si terrà il  tradizionale concerto per la cittadinanza

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.