Tra giugno e luglio, anche a Scandicci

Firenze: al via «Shakespeare Shaker», rassegna estiva che la Fondazione Teatro della Toscana dedica al Bardo nel 400° anniversario della morte

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Silvia Pasello _ ph. Roberto Palermo

Silvia Pasello in «Lear» (foto Roberto Palermo), in scena alla Pergola dall’8 al 15 giugno

FIRENZE – Per i 400 anni dalla morte di William Shakespeare la Fondazione Teatro della Toscana non poteva esimersi dal proporre un ciclo dedicato al Cigno dell’Avon. Ecco dunque, fra giugno e luglio, «Shakespeare Shaker», rassegna estiva con spettacoli tra Firenze e Scandicci, prima che, dall’autunno gli venga di nuovo dedicato molto spazio nel cartellone 2016-2017. Gli spettacoli si terranno anche in caso di pioggia.

Al Teatro della Pergola (via della Pergola 18/30) da mercoledì 8 a mercoledì 15 giugno va in scena «Lear», che ha debuttato al Teatro Era di Pontedera quanlche mese fa; prerogativa dello spettacolo di Roberto Bacci è che re Lear è interpretato da una donna, Silvia Pasello. Lear e non ‘Re’ Lear, per accentuare l’aspetto umano e universale, senza nemmeno distinzioni di sesso. Con Silvia Paseelo, su un palcoscenico attraversato da 7 sipari che, col loro continuo movimento, stabiliscono il perimetro del rapporto con il pubblico, gli altri sette attori si dividono altri due piani recitativi: i personaggi della storia e le maschere, pensate come servi di scena, testimoni attivi di quanto accade, ombre dei personaggi, ma anche sorta di spettatori autorizzati a stare sul palco, a vivere da vicino quello che accade, come fossero un collegamento emotivo con chi sta in platea. «È il racconto del viaggio dell’anima malata di un Re», spiega il co-autore e regista Roberto Bacci, «che si perde nella storia di un mondo che essa stessa ha creato, un mondo di ingiustizie, guerre, tradimenti. Lear è un personaggio che incarniamo ogni volta che, privi di una reale consapevolezza di noi stessi, ci affidiamo alle fragili, ambiziose e pericolose esistenze degli altri … E così, nudi ed indifesi, affrontiamo la tempesta della nostra e dell’altrui storia».

Sono poi in programma due letture di Gabriele Lavia: «Amleto» sabato 18 giugno alle 21.15 nel Cortile del Museo Nazionale del Bargello e «Otello» al Castello dell’Acciaiolo di Scandicci, venerdì 15 luglio alle 21.15.

Il Coordinamento Teatro come Differenza martedì 14 giugno alle 21.15 propone al Teatro Studio (via Donizetti 58, Scandicci) «Il resto è silenzio!», dramma del potere liberamente tratto da 5 opere di Shakespeare con i pazienti di Salute Mentale.

Gli allievi del Corso Biennale ‘Orazio Costa’, coordinati da Pier Paolo Pacini, danno vita alla prima produzione di una scuola di formazione per attori del Teatro della Toscana, «Romeo e Giulietta» in scena dal 6 all’11 luglio all’Acciaiolo di Scandicci; da Twitter è possibile seguire l’evoluzione dello spettacolo dietro le quinte con l’hashtag sui social #PlayingwithRomeoeGiulietta. Al Metodo Costa è ispirato il lavoro dell’Accademia dell’Uomo che il 29 giugno presenta a Scandicci, al Teatro Studio e in giro per la città, «Il labirinto delle emozioni», lavoro finale del corso «I personaggi di Shakespeare: un guida all’intelligenza emotiva. Amleto?».

Macelleria Ettore chiude la rassegna Shakespeare Shaker il 20 luglio all’Acciaiolo: due attori in uno spazio nudo, Stefano Pietro Detassis e Maura Pettorruso, provano «Amleto».

da mercoledì 8 a mercoledì 15 giugno, Teatro della Pergola, Firenze (feriale ore 20.45, festivo ore 18.15; riposo lunedì) Fondazione Teatro della Toscana: «Lear» di Stefano Geraci, Roberto Bacci, liberamente ispirato a William Shakespeare, regia Roberto Bacci, con Silvia Pasello (Lear), Caterina Simonelli (Goneril), Silvia Tufano (Regan), Maria Bacci Pasello (Cordelia), Tazio Torrini (Edmund), Savino Paparella (Edgar), Francesco Puleo (Conte di Gloucester), Michele Cipriani (Fool), progetto scene e costumi Márcio Medina, musiche originali Ares Tavolazzi, luci Valeria Foti e Stefano Franzoni. Biglietti da 12 a 18 euro.

martedì 14 giugno, ore 21.15, Teatro Studio ‘Mila Pieralli’, Scandicci Coordinamento Teatro Come Differenza (Arbus – Arte in Corso – EsTeatro – Isole Comprese – Sfumature in Atto) presenta «Il resto è silenzio! Il dramma del potere in Shakespeare» liberamente tratto da 5 opere di William Shakespeare («Re Lear», «Otello», «Amleto», «La Tempesta», «Riccardo III»), consulenza drammaturgica Giacomo Fanfani, luci Lorenzo Castagnoli, costumi Antonio Musa, musiche originali Tommaso Hagge, in collaborazione con Servizio di Salute Mentale Adulti SOS-SMA 1-4, 2, 3, 5 Firenze e SOS-SMA 6 Campi Bisenzio. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

sabato 18 giugno, ore 21.15, Cortile del Museo Nazionale del Bargello, Firenze Gabriele Lavia legge e commenta «Amleto». Lavia, interpretet di storici allestimenti dell’opera nel 1978, 1981 e 1984, interpreta e narra tutti i personaggi coinvolti, da Amleto a Gertrude, da Claudio a Ofelia, entra nel loro animo, espone i loro intenti, le loro subdole intenzioni, come i capocomici di un tempo che spiegavano la parte agli attori immedesimandosi nei vari ruoli. Biglietti 15/12 euro.

mercoledì 29 giugno, ore 19-24, Teatro Studio Scandicci Fondazione Teatro della Toscana: «Il labirinto delle emozioni». Un percorso emozionale per la città di Scandicci, a cura di Accademia dell’Uomo. Finale del corso su Shakespeare che prevede l’apertura all’interno del Teatro Studio di stanze-luoghi, gestite dagli allievi dell’Accademia, con installazioni esperienziali che coinvolgeranno il pubblico e una passeggiata notturna per la città di Scandicci. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

da mercoledì 6 a lunedì 11 luglio, Castello dell’Acciaiolo, Scandicci (6,7,8 e 11 luglio: ore 21; 9-10 luglio: ore 19)  «Romeo e Giulietta» di William Shakespeare, con gli Allievi del Corso di Formazione per attori “Orazio Costa”, scene e costumi Laboratorio di Costumi e Scene del Teatro della Pergola in collaborazione con Fondazione Cerratelli, adattamento e coordinamento Pier Paolo Pacini. Hashtag ufficiale dello spettacolo: #playingwithRomeoeGiulietta. Tre differenti cast, con attori sempre in scena su un palco a più livelli, si alternano nelle recite. Biglietti 8/10 euro.

venerdì 15 luglio, ore 21.15, Castello dell’Acciaiolo, Scandicci Gabriele Lavia legge e commenta «Otello», interpretando tutti i personaggi della tragedia che segnò il suo debutto da regista teatrale nel 1975. Biglietti 15/12 euro.

mercoledì 20 luglio ore 21.15, Castello dell’Acciaiolo, Scandicci TrentoSpettacoli in coproduzione con E45 Fringe Napoli Teatro Festival 2013 – Fondazione Campania dei Festival presenta «Amleto?», uno spettacolo di Compagnia Macelleria ETTORE _ teatro al kg, con Stefano Pietro Detassis e Maura Pettorruso, disegno luci Alice Colla, organizzazione Daniele Filosi, testo e regia Carmen Giordano. Biglietti 8/10 euro.

Biglietteria di prevendita Teatro della Pergola, Via della Pergola 30 (dal lunedì al sabato: 9.30 / 18.30), 055.0763333 – biglietteria@teatrodellapergola.com – I biglietti sono acquistabili anche presso tutti i punti vendita del circuito regionale Box Office e online (www.teatrodellatoscana.it www.teatrodellapergola.com www.teatrostudioscandicci.com)

 

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.