Lo certifica l'ufficio statistica della Città metropolitana

Firenze: boom di turisti dagli Stati Uniti. Seguiti da spagnoli e cinesi

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

Il turismo toscano torna a crescere, grazie agli stranieriFIRENZE – Nel primo trimestre dell’anno a Firenze boom di turisti provenienti dagli Usa, ma resta forte la presenza asiatica, dai cinesi ai giapponesi: lo indica l’Ufficio di statistica della Città Metropolitana che ha contato 205 mila presenze dagli Stati Uniti (160 mila nel settore alberghiero, circa 45 mila nell’extra). Gli statunitensi sono seguiti dagli spagnoli, con 101 mila presenze; i cinesi si piazzano al terzo posto, con 100 mila. Di seguito giapponesi, 93.580; francesi, 86 mila; britannici, 80 mila; tedeschi, 67 mila.

Per il solo capoluogo, i giapponesi sono al terzo posto e i cinesi al sesto.  Sono 190.940 le presenze statunitensi, seguono spagnoli (88 mila), giapponesi (circa 77 mila), britannici (oltre 73 mila), francesi (71 mila) e i cinesi (71.508 presenze). Sia nel caso di Firenze capoluogo che nel territorio metropolitano, dopo gli asiatici vengono i turisti brasiliani (con circa 50 mila presenze) e, a seguire, i coreani del sud (49 mila nel territorio metropolitano, 44 mila nella sola Firenze).

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.