Cosa fare di giorno e di sera

Week end 3-4-5 giugno: Uffizi e musei civici gratis, Maggio Musicale in Rock, Blast/The Color Run (corsa colorata) e un diluvio di eventi

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Primo piano, Spettacolo, Top News

Stampa Stampa
Uffizi, aperitivo sul tetto

Uffizi, aperitivo sul tetto della Loggia dei Lanzi

FIRENZE – Week End di ponte, il prossimo, che per molti sarà un po’ più lungo. Segnaliamo dunque qualche occasione di svago anche per venerdì 3 giugno, tanto per chi resta a Firenze quanto per chi, meteo permettendo, vorrebbe allontanarsi dalla città.

Come ogni prima domenica del mese, i musei compresi nell’elenco pubblicato nel sito www.beniculturali.it sono gratis. Domenica 5, dunque, ingresso gratuito per la Galleria degli Uffizi, la Galleria dell’Accademia e Palazzo Pitti, ma anche per tanti altri musei meno ricchi di capolavori a Firenze e in altre città toscane.

Per i soli residenti nella Città metropolitana di Firenze sono gratis i Musei Civici Fiorentini (info su http://www.museicivicifiorentini.comune.fi.it): Museo di Palazzo Vecchio (orario 9.00/23.00), Torre di Arnolfo (orario 9.00/21.00, 30 persone ogni mezz’ora), Scavi archeologici di Palazzo Vecchio (orario 9.00/23.00, 25 persone ogni mezz’ora), Santa Maria Novella (orario 12.00/18.30), Museo Stefano Bardini (orario 11.00/17.00), Fondazione Salvatore Romano (orario 10.00/16.00), Museo Novecento (orario 9.00/19.00), Cappella Brancacci in Santa Maria del Carmine (orario 13.15/16.45, ultimo accesso ore 16.15,30 persone ogni mezz’ora), Torre di San Niccolò (orario 17.00/20.00, 18 persone ogni mezz’ora). Aderisce anche il rinnovato Museo della Misericordia in Piazza Duomo (tel. 055-239393).

Blast/The Color Run Sabato 4 torna Blast/The Color Run, la corsa non competitiva più colorata dell’anno, che parte alle 15.30 dall’Arena del Visarno, alle Cascine, ed animerà le strade di Firenze. Il percorso di 5 km si snoderà lungo viale del Visarno, via degli Olmi, via dei Lecci, viale Washington, prima di tornare al Villaggio, nell’Arena, per la festa finale, passando per via dell’Indiano e di nuovo per via degli Olmi. Si partirà vestiti di bianco e si arriverà al traguardo colorati (con vernici eco-friendly). Tema, il tropicolor con palme, hukulele, musica hawaiana e collane di fiori, in un’atmosfera tropicale. Special guest la cantante Dolcenera.

NORGE OFI Led Zeppelin all’Opera – L’evento musicale più rilevante è però in cartellone all’Opera di Firenze (Piazzale Vittorio Gui / Viale Fratelli Rosselli) per il 79° Maggio Musicale Fiorentino. Sabato 4 alle 20 l’Orchestra del Maggio, schierata sotto una pedana che accoglie i Norge, la miglior Tribute band dei Led Zeppelin in circolazione dalle nostre parti (tutti professionisti di lunga esperienza), darà vita a «Stairway to Heaven». In scaletta, ovviamente, brani dei Led Zeppelin, ma non è una goliardata improvvisata: ci sono dietro tre anni di

Il palco dell'Opera di Firenze pronto per sabato 4

Il palco dell’Opera di Firenze pronto per l’Orchestra del Maggio coi Norge

lavoro e un radicale e complesso ri-arrangiamento per orchestra sinfonica appositamente preparato dal direttore dell’orchestra Stefano Maccagno, autore di colonne sonore («Cabiria» fu un successo internazionale), compositore ufficiale del Museo Nazionale del Cinema di Torino dal 1993, pianista e arrangiatore. Il tutto dietro un’idea di di Carlo Bianco e di Francesco Furlanich, rispettivamente tecnico e orchestrale dell’Opera di Firenze. Popolare il prezzo, 15 euro posto unico, che andranno oltretutto a finanziare buone cause: il concerto è difatti in collaborazione con varie associazioni per le vittime della strada. www.operadifirenze.it

son of daveL’ex-chitarrista dei Crash Test Dummies e un locale nuovo – In controtendenza, visto che i locali con buona musica dal vivo negli ultimi anni chiudono uno dietro l’altro, domenica 5 giugno alle 21.30 apre «I Riusi» (Borgo San Frediano, 41r – Firenze) con un concerto non trascurabile, quello di «Son of Dave», ovvero Benjamin Darvill, ex-chitarrista dell’ottima rock band di Toronto «Crash Test Dummies». Nato in Canada, e cresciuto a Londra, canta, suona armonica, beat box, tamburello, washboard, mandolino… Qualcuno dice che vedere Ben dal vivo è come ascoltare Tom Waits cantare le melodie dei Blues Brothers. Domenica si può fare gratis.

James Bay – I Brit Awards 2016 lo hanno incoronato “British Male Solo Artist” dell’anno. James Bay, rivelazione del cantautorato UK, è in concerto venerdì 3 giugno, ore 21 all’Obihall di Firenze (via Fabrizio De André angolo Lungarno Aldo Moro, biglietti 35/30 euro, prevendite www.ticketone.it, www.boxofficetoscana.it e www.bookingshow.it – info tel. 055.667566 – 055.65041129).

Rodolfo Banchelli

Rodolfo Banchelli

«Il sincopato» compattato di Banchelli – Al Fiorino sull’Arno, spazio estivo sul Lungarno Pecori Giraldi vicino al Ponte San Niccolò, il cantautore e ballerino Rodolfo Banchelli presenta «Il Sincopato», versione essenziale dello spettacolo che ha debuttato da poco alla Sala Vanni. Canzoni e classici swing italiani – Spadaro, Rabagliati, Buscaglione, Otto… – e americani in traduzioni d’epoca, ripescate da archivi storici. Sul palco con Banchelli, oltre ai ballerini della Bottega dello Swing, il pianista Andrea Didonna.

Premio CrescendoTutti i giorni, fino al 7 giugno, dalle 10 alle 18 (solo l’ultimo giorno fino alle 12.30) si possono ascoltare al Teatro Tredici (Via Nicolodi 2, Firenze) giovani di talento provenienti da tutto il mondo, per la settima edizione del «Premio Crescendo» organizzato da A.Gi.Mus. Firenze e dedicato a giovani strumentisti nelle categorie archi, pianoforte, fiati e musica da camera. Molti, anche quest’anno, gli iscritti. Per la Musica da Camera si segnala, all’interno della manifestazione, la nascita del «Premio Leonardo Pinzauti», dedicato al noto critico musicale recentemente scomparso e offerto dal figlio, il M° Alessandro Pinzauti, al miglior gruppo con pianoforte. Ingresso libero.

Orchestra da camera fiorentina – Un nuovo palco per l’Orchestra da Camera Fiorentina: è il Cortile di Michelozzo in Palazzo Medici Riccardi (via Cavour, 1). Nel corso dell’estate si svolgeranno qui sei concerti, tra cui alcuni appuntamenti di Toscana Classica. Inaugurazione sabato 4 giugno alle 21 col direttore greco-americano Peter Tiboris; musiche di Mendelssohn, Tchaikovsky e una prima assoluta del compositore Andrea Gerratana. L’Orchestra da Camera Fiorentina e Peter Tiboris saranno in concerto anche domenica 5 e lunedì 6 giugno al Museo di Orsanmichele (via dell’Arte della Lana, sempre alle 21; biglietti 12/15 euro, prevendite www.boxol.it e alla cassa nei giorni degli spettacoli).

Careggi in Musica – Domenica 5 giugno alle 10.30, nell’ambito della stagione concertistica di musica in ospedale «Careggi in Musica», organizzata da A.Gi.Mus. assieme all’Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi, si esibirà in concerto il duo pianistico formato da Helga Pisapia e Raffaella Portolese. In programma la Petite Suite e la Suite Bergamasque di C. Debussy e le Spanish Dances op.12 di M. Moszkowski. Aula Magna del Nuovo Ingresso di Careggi (Largo Brambilla 3), ingresso libero. Aula Magna del Nuovo Ingresso di Careggi (Largo Brambilla 3), ingresso libero.

Trilli jazz gratisDomenica 5 giugno a Il Trillo Jazz (Piazza Salvemini, 21, Firenze) dalle ore 18.30 concerto / Jam Session di Jesper Bodilsen, contrabbassista di Bollani, e degli altri insegnanti della scuola. Possono partecipare anche musicisti non iscritti. Ingresso gratuito.

Off Bar – Alla Fortezza da Basso sabato 4 riapre lo spazio estivo Off Bar, con musica dal vivo.

Mostre – È in corso fra Piazza Signoria, Palazzo Vecchio e il Forte di Belvedere la controversa mostra «Spirituals Guards» di Jan Fabre, con un centinaio di opere datate dal 1978 al 2016: sculture in bronzo, installazioni di gusci di scarabei, lavori in cera e film che documentano le sue performances. Solo il Museo di Palazzo Vecchio è a pagamento (10 / 8 euro, orario 9-23, giovedì 9-14); Forte di Belvedere è accessibile gratis dalle 10.30 alle 19.30 (ultimo ingresso ore 19, chiuso il lunedì). Sabato 4 e domenica 5, però, il Forte sarà chiuso al pubblico. A Palazzo Strozzi (Piazza Strozzi) prosegue «Da Kandinsky a Pollock. La grande arte dei Guggenheim», con oltre 100 opere dagli anni Venti ai Sessanta. Kandinsky, Duchamp, Max Ernst, Alberto Burri, Emilio Vedova, Jean Dubuffet, Lucio Fontana, Jackson Pollock, Mark Rothko, Alexander Calder… Fu proprio Peggy Guggenheim che con diverse di queste opere inaugurò nel 1949 gli spazi della Strozzina, grazie a Carlo Ludovico Ragghianti; ora le collezioni di famiglia sono al piano di sopra, mentre negli spazi dell’attuale Strozzina, sotto Palazzo Strozzi, c’è la mostra di uno dei più importanti artisti cinesi contemporanei: «Liu Xiaodong: Migrazioni», con tema fin troppo attuale. Una riflessione sulla migrazione dei popoli e il loro rapporto con nuovi territori, con materiale prodotto dall’artista durante una lunga residenza in Toscana (Da Kandinsky a Pollock. La grande arte dei Guggenheim, fino al 24 luglio 2016, tutti i giorni inclusi i festivi 10-20\giovedì 10-23; Liu Xiaodong: Migrazioni, fino al 19 giugno, tutti i giorni inclusi i festivi 12-20\giovedì 12-23). A Palazzo Pitti (Piazza Pitti) c’è la curiosa mostra «Buffoni, villani e giocatori alla corte dei Medici», da non perdere; vi sono esposte opere che rappresentano scene di genere, che provengono dai depositi di Palazzo Pitti e dalla Galleria delle Statue e delle Pitture e possono insegnare qualcosa; ad esempio come i buffoni di corte, quasi giocattoli animati, potessero essere influenti consiglieri. Oltre al celeberrimo ritratto del Nano Morgante firmato dal Bronzino, bvi sono capolavori appositamente restaurati per la mostra e tutti da indagare. Nel Giardino di Boboli, è stato creato un itinerario dove tutti questi personaggi, villani, contadini e nani, giocatori e caramogi si nascondono nei boschetti e nelle radure, in un gioco che coinvolge il visitatore (Andito degli Angiolini, Palazzo Pitti, fino all’11 settembre 2016, da martedì a domenica, ore 8.15-18.50, il biglietto d’ingresso ai musei è di € 13,00 intero e € 6,50 ridotto; Giardino di Boboli, da lunedì a domenica ore 8.15 – 19.30, ingresso 7 euro, ridotto 3,5, che comprende anche l’ingresso al Museo degli Argenti, alla Galleria del Costume, al Museo delle Porcellane e al Giardino Bardini). Dal 1° al 10 giugno 2016, tutte le opere degli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Firenze che hanno partecipato al concorso «Il Fuoco Dentro. Oriana e Firenze» saranno visibili presso la Sala delle Esposizioni dell’Accademia delle Arti del Disegno (via Ricasoli 68, angolo Piazza San Marco) e lunedì 6 giugno 2016 alle ore 17.30, saranno oggetto di un’asta benefica a favore dell’A.T.C.R.U.P. Onlus, Associazione Toscana Cura e Riabilitazione Ustioni Pediatriche presso l’Ospedale Meyer di Firenze e dell’Associazione VOA VOA Onlus Amici di Sofia.

PRATO

La macchina degli spropositiSabato 4 dalle 21 e domenica 5 dalle ore 17 al Teatro Magnolfi (via Gobetti, 79, Prato) va in scena lo spettacolo «La macchina degli spropositi» di Binario di Scambio_Compagnia Teatrale Universitaria, co-prodotta con l’Università di Firenze, in collaborazione col Teatro Metastasio di Prato. Ingresso gratuito.

LUCCA

Anfiteatro Jazz –  Da venerdì 3 a domenica 5 nel centro di Lucca, in Piazza Anfiteatro, si svolgerà il festival «Anfiteatro Jazz», con due concerti a sera, uno alle 19.30 e uno alle 22, a ingresso libero. Venerdì 3 alle 19.30 omaggio a Lucio Battisti, alle 22 la Grande orchestra Pisa Swing Cats capitanata dall’ottimo clarinettista Nico Gori. Sabato 4 giugno alle 19.30 omaggio a Pino Daniele, alle 22 «TangoSuite» col «Donatella Alamprese Ensemble» (Donatella Alamprese: voce, Marco Giacomini: chitarra, Andrea Farolfi: violino, Daniela Romano: fisarmonica, Amedeo Ronga: contrabbasso). Domenica 5 alle 19.30 tributo a Chet Baker e a Stan Getz, alle 22 Denia Ridley, accompagnata da Stefano Guazzo al sax, Daniele Gorgone al piano, Giampaolo Bertone al contrabbasso e Giovanni Paolo Liguori alla batteria. www.anfiteatrojazz.it

LIVORNO

KOMIYA Takako anello titanio ottoneGioielli dall’Italia e dal GiapponeDa sabato 4 a sabato 11 giugno al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo (via Roman 234, Livorno) c’è «Dialoghi», mostra di 80 gioielli contemporanei di artisti giapponesi e italiani. Il progetto ha previsto che fossero formate 40 coppie di artisti che, nella fase preparatoria del lavoro, si sono scambiate foto, suggestioni e spunti artistici per poter realizzare due gioielli ciascuno. Ogni artista ha così creato due opere simili, una pensata per essere esposta e l’altra per essere donata al proprio partner al termine delle esposizioni, nello spirito dell’amicizia e del dialogo culturale. La mostra, ad ingresso gratuito, sarà visitabile nei seguenti orari: martedì, giovedì e sabato, dalle ore 9 alle 19; mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle 13 e domenica dalle ore 15 alle 19. Informazioni: 0586-266711,  musmed@provincia.livorno.it

MAREMMA

Ricky Gianco

Ricky Gianco

Passeggiate con le celebrità e concerti – Sesta edizione de «I luoghi del tempo», festival che sta riscuotendo un notevole successo di pubblico grazie al suo format innovativo che valorizza luoghi inconsueti e poco noti del territorio per creare incontri con intellettuali, scrittori, artisti, attori, musicisti e giornalisti. Venerdì 3 giugno, a Puntone, Località Terrarossa | Scarlino alle 18 passeggiata con l’attore e cantautore David Riondino, Marco Bizzarri (responsabile Porta del Parco Minerario delle Colline Metallifere) e Stefano Adami (scrittore); alle 19.30 aperitivo con prodotti tipici locali, alle 20 concerto di Ricky Gianco. Sabato 4 al Castello Di Montemassi | Roccastrada alle 18.30 passeggiata con Giuseppe Cederna (attore), Alessandro Agostinelli (direttore del Festival del Viaggio di Firenze) e Alessio Caporali (architetto, ricercatore), alle 19.30 aperitivo e alle 20 concerto di Stefano Corsi (arpa celtica e armonica).

FIGLINE VALDARNO

Atmosfere medievali – Il 4 e 5 giugno a Figline, in centro, eventi folkloristici medievaleggianti, osterie, mercatini e tante altre iniziative che culmineranno con la partita delle vecchie glorie del calcio storico fiorentino.

MALMANTILE (PI)

Sabato 4 dalle 19 all’1 e domenica 5 dalle 16 alle 23.30 ultimo week end con la Festa medievale, a ingresso libero. Nata nel 1993 per iniziativa di volontari della Misericordia, si è via via ingrandita e ora pullula di menestrelli, saltimbanchi, cavalieri che giostrano e molti altri spettacoli. Il ricavato delle attività della festa viene reimpiegato per migliorare i servizi ai cittadini.

Tag:, , , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.