Non era stata vaccinata

Cerreto Guidi, meningite di tipo B: colpita una ragazza di 28 anni. Ricoverata a Empoli

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
L'ospedale San Giuseppe di Empoli

L’ospedale San Giuseppe di Empoli

FIRENZE – Una ragazza di 28 anni, residente a Cerreto Guidi, è stata ricoverata all’ospedale di Empoli per meningite di tipo B. La conferma della tipologia è arrivata dal laboratorio di immunologia della Aou Meyer. La donna ha accusato da ieri febbre alta e cefalea, è stata portata al pronto soccorso dell’ospedale San Giuseppe stamani e subito sottoposta agli accertamenti e alle cure del caso: le sue condizioni non sono critiche. La donna non era vaccinata per meningococco B.

L’Unità Funzionale di Igiene Pubblica del Dipartimento di Prevenzione di Empoli ha immediatamente attivato l’inchiesta epidemiologica e le procedure per la profilassi e sta sottoponendo a copertura antibiotica le persone che nei giorni scorsi hanno avuto contatti stretti e ravvicinati con la persona ammalata. La donna lavora presso la Misericordia di Cerreto Guidi: i contatti sono stati individuati. Al momento sono già state sottoposte a profilassi circa 40 persone, compresi familiari, personale di assistenza e quello della Misericordia di Cerreto Guidi.

La ragazza, riferisce una nota dell’Asl, ha tra l”altro frequentato regolarmente il “Bar Centrale” di Cerreto Guidi negli ultimi giorni, ed è stata alla manifestazione “Dama di Birra” presso il circolo Arci di
Corniola, la notte tra il 27 e il 28 maggio dalle 00.30 alle 03.30. La profilassi antibiotica, da assumere prima possibile su indicazione medica, è raccomandata solo per coloro che hanno avuto contatti ravvicinati con la donna, in ambienti chiusi, nei 10 giorni precedenti l”inizio della sintomatologia, ovvero a partire dal 25 maggio scorso. In particolare, per la manifestazione “Dama di Birra”, la profilassi è precauzionalmente indicata solo a coloro che erano presenti nella fascia oraria sopra indicata.

Nel territorio dell’ex Asl 11 (Empoli) era dal gennaio 2014 che non si verificavano casi di meningite da meningococco B: in Toscana questo germe è stato responsabile di cinque casi nel 2015 e tre nel 2016. Si tratta comunque di un microrganismo diverso rispetto al meningococco C responsabile dei casi verificatisi in Toscana nell’ultimo biennio

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.