E' accaduto di notte a Casellina

Firenze: soccorre una ragazza picchiata dal compagno. Ma fa a botte con lui. Entrambi arrestati

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

CarabinieriFIRENZE – Voleva difendere una 27enne italiana percossa dal suo compagno, un marocchino, ma ha finito per fare a botte con lui. Entrambi sono stati arrestati dai carabinieri. E’ accaduto  la notte scorsa a Casellina, nel comune di Scandicci. L’arresto è scattato per il marocchino, 28 anni, compagno della ragazza, e per il soccorritore, un romeno di 29 anni. A chiamare i carabinieri sono stati alcuni cittadini, segnalando una violenta lite. All”arrivo dei militari, secondo quanto spiegato dall”Arma, i due arrestati hanno iniziato a picchiarsi, venendo poi divisi. Il marocchino è però poi riuscito a divincolarsi mettendosi a correre in mezzo alla strada. Nel trambusto, il romeno è riuscito a prendere un bastone e ha tentato di avvicinarsi al 28enne. Alla fine entrambi sono stati ammanettati.

I carabinieri hanno poi ricostruito che il marocchino aveva avuto una lite con la sua compagna italiana, degenerata in una serie di percosse e lesioni ai danni della donna, poi medicata. A quel punto sarebbe intervenuto il romeno. Dopo l’arresto il nordafricano è stato portato in ospedale e ricoverato, per uno stato di agitazione psicomotoria avendo assunto alcol e cocaina. Entrambi gli arrestati sono stati accusati di resistenza a pubblico ufficiale.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.