Presente anche il maresciallo Giangrande

Firenze, 202 anniversario dell’arma dei carabinieri: aumentano truffe e frodi informatiche ma diminuiscono i furti

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

saltalamacc

FIRENZE – Truffe e frodi informatiche in “considerevole aumento” in Toscana nell”ultimo anno rispetto a quello precedente, mentre, sempre nello stesso periodo, si registra una “lieve riduzione dei furti” e degli omicidi (da 14
a 8) e un numero invariato di rapine. Questo il quadro delineato dai carabinieri in occasione delle celebrazioni per il 202esimo anniversario della fondazione dell”Arma.
Tra giugno 2015 e maggio 2016 i carabinieri hanno arrestato in Toscana 3.869 persone, 25.510 quelle denunciate.
Complessivamente hanno indagato su 134.395 delitti, individuando gli autori di 23.829. Sempre nello stesso periodo sono stati effettuati 336.380 controlli di polizia, che hanno riguardato 457.480 persone, 288.939 veicoli e 194.409 documenti.

Durante la cerimonia – presenti rappresentanti delle istituzioni e i vertici delle forze dell’ordine – sono state consegnate anche le ricompense per i militari che si sono distinti in attività di servizio.
Nel corso del suo discorso durante cerimonia, svoltasi nel pomeriggio alla caserma Baldissera di Firenze, il generale
Emanuele Saltalamacchia, comandante della legione carabinieri Toscana, ha rivolto un pensiero alla memoria del maresciallo Antonio Taibi, ucciso con un colpo di pistola a Carrara dal padre di due giovani che aveva fatto arrestare per reati droga.
Saltalamacchia ha ricordato anche il maresciallo capo Silvio Mirarchi, ucciso nei giorni scorsi nel trapanese durante
un”operazione antidroga, e il ferimento del maresciallo Giuseppe Giangrande, presente in tribuna con la figlia Martina, e dell”appuntato Francesco Negri, entrambi medaglia d”oro al valor civile.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.