L'intervento dei carabinieri

Firenze: picchia a sangue la fidanzata per gelosia. E anche il cane che voleva difenderla. Arrestato

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

CarabinieriFIRENZE – Un cittadino peruviano di 21 anni è stato arrestato dai carabinieri del nucleo radiomobile di Firenze per maltrattamenti, lesioni, minacce ed atti persecutori nei confronti della giovane compagna. Da anni l’uomo maltrattava la fidanzata ossessionato dalla gelosi. Intervenuti nella zona di Rifredi, i militari dell’Arma hanno trovato la giovane donna in lacrime, terrorizzata e singhiozzante, con le labbra gonfie ed il volto livido. Era presente anche il giovane convivente che, con fare altezzoso e sprezzante, ha continuato a minacciare la compagna. Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che da anni l’uomo per gelosia spiava le sue conversazioni al telefono e i messaggi.

Di recente la coppia era tornata insieme dopo una separazione dovuta al comportamento di lui. Nonostante le umiliazioni e i pestaggi, la ragazza non era riuscita a staccarsi dal convivente, nè a denunciare tuto quello che era costretta a subire. Ieri mattina la drammatica svolta. Il giovane, rientrato ubriaco da un concerto, voleva avere a tutti i costi un rapporto sessuale ed al suo rifiuto ha iniziato ad offendere la fidanzata per poi sferrale un pugno in bocca,colpendola alla testa, al petto ed al volto. L’uomo ha preso a calci anche il cane che si era messo di mezzo tra lui e lei. Solo l’arrivo dei carabinieri ha messo fine al pestaggio. La giovane è stata trasportata presso l’ospedale di Careggi per curare le ferite inferte dal compagno.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.