Lunedì riunione del governo

Francia, maltempo: centinaia di comuni colpiti, danni per miliardi di euro. In Normandia con il fiato sospeso

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

senna

FRANCIA – Se la minaccia di pesanti inondazioni in Normandia sembra leggermente diminuita, con il livello che è stato abbassato da rosso ad arancione, la conta dei danni continua e potrebbe arrivare a miliardi di euro. Lunedì per fare il punto al ministero dell’Interno francese si riuniranno il premier Manuel Valls, insieme ai ministri dell’Ambiente Ségolène Royal, dell’Interno Bernard Cazeneuve, delle Finanze Michel Sapin, delle Regioni Jean-Michel Baylet e dell’Economia Emmanuel Macron. In totale 14 dipartimenti restano ancora in stato di allerta arancione: nel centro della Francia, in Normandia, nell’Ile-de-France.

Centinaia di comuni colpiti, migliaia di aziende e imprese commerciali, stazioni inondate, e agricoltori. La settimana di piena ha fatto moltissimi danni, senza dimenticare i quattro morti lasciati sul terreno. Per “semplificare e accelerare gli indennizzi” il governo riunirà domani gli assicuratori. Martedì sarà il turno del ministro dell’Economia Macron che incontrerà a Bercy gli esperti per studiare le conseguenze del maltempo e soprattutto delle manifestazioni e degli scioperi che non si sono fermati in tutto il Paese.Intanto sul campo un nuovo picco della piena è atteso nella notte tra domenica e lunedì in Normandia, tra le 4:00 e le 5:00, ma “la situazione si va stabilizzando”, ha spiegato un rappresentante della prefettura de la Seine-Maritime. La stabilizzazione è collegata al calo del livello della Senna a Parigi (sceso a 5,62 alle 17:00 di oggi) e già è visibile a Vernon (Eure) e Elbeuf, il settore più colpito da esondazioni localizzate.E mentre le acque si ritirano iniziano le operazioni del post: a Loiret sono state recuperate 200 auto bloccate da martedì in un’area della A10. Il castello di Chambord riaprirà lunedì.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.