E' il più antico strumento astronomico

Firenze: nello gnomone del Duomo visibile il passaggio del sole

di Redazione - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Duomo di Firenze, i raggi del sole passano attraverso lo gnomone

Duomo di Firenze, i raggi del sole passano attraverso lo gnomone

FIRENZE – Facciamo un salto indietro nella storia, fino al 1475, quando il matematico fiorentino Paolo Dal Pozzo Toscanelli installò nel Duomo di Firenze il più grande gnomone al mondo, con i suoi 90 metri di altezza. Progettato per misurare la posizione del sole in cielo e determinare la durata dell’anno solare, lo gnomone è il più antico e diffuso strumento astronomico. Grazie all’Opera di Santa Maria del Fiore e al Comitato per la Divulgazione dell’Astronomia, anche quest’anno sarà possibile assistere all’emozionante passaggio del sole nello gnomone del Duomo. Uno spettacolo unico al mondo, con i raggi del sole che scenderanno attraverso la Cupola del Brunelleschi per formare un’immagine del disco solare che andrà a sovrapporsi perfettamente a quella posta sul pavimento del Duomo.

Il fenomeno sarà visibile al pubblico nei giorni 9, 16, 17, 21 e 25 giugno, dalle ore 12.30 alle 13.30, nella cappella della Croce, a sinistra dell’Altare Maggiore. Quest’anno, per la prima volta, nella
data del 17 giugno, la spiegazione sarà fatta in lingua inglese. L’iniziativa, che si svolgerà anche in caso di cielo coperto, è a ingresso gratuito fino a esaurimento posti. E’ consigliata la prenotazione scrivendo a: gnomone@operaduomo.firenze.it.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.