Il provvedimento del Gip di Firenze

Firenze: 8 arresti per furti e rapine. Operazione della polizia di Stato

di Redazione - - Cronaca, Primo piano

Stampa Stampa

Polizia stradale polstrada posto di blocco

FIRENZE – E’ in corso un’operazione della Polizia di Stato di Firenze che sta eseguendo 8 misure cautelari, emesse dal Gip del Tribunale di Firenze su richiesta della locale Procura della Repubblica. Le accuse vanno dall’associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti, ai furti in concorso, fino ad arrivare alla rapina a mano armata.

AGGIORNAMENTO DELLE 13,17

La polizia ha disarticolato un’organizzazione criminale di cittadini italiani di etnia sinti che aveva messo a segno numerosi colpi dal dicembre 2014 ad oggi nelle province di Firenze, Prato, Pisa,
Siena e Perugia. Le indagini, condotte dalla sezione reati contro il patrimonio della squadra mobile di Firenze, hanno avuto inizio a seguito del furto perpetrato, nella notte tra il 19 e il 20 dicembre 2014, all’interno della “Casa artigiana dell’orafo”, nei pressi di Ponte Vecchio.  Nella circostanza i malviventi, dopo aver attraversato il giardino del confinante Museo Diocesano della chiesa di Santo
Stefano al Ponte, hanno schermato i sensori del sistema di allarme e si sono introdotti in tre laboratori orafi. Dalle casseforti sono riusciti a sottrarre preziosi per alcune decine di migliaia di euro.

Le successive attività, coordinate dalla Procura della Repubblica di Firenze, hanno consentito di ricondurre all’organizzazione criminale e ad altri soggetti ad essa collegati, anche loro colpiti oggi
dall’ordinanza di custodia cautelare, 12 furti, tentati e consumati, nei comuni di Firenze, Prato, Siena, San Giuliano Terme (Pisa), Navacchio (Pisa), Corciano (Perugia), Montemurlo  e Poggibonsi.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.