Sarebbero autori di altri numerosi colpi

Pisa: quattro romeni presi dai carabinieri dopo aver svaligiato il centro Panorama di Pontedera

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

CarabinieriPISA – I carabinieri di Pisa li hanno sorpresi proprio nel momento in cui avevano finito di svaligiare il magazzino del centro commerciale Panorama di Pontedera e caricato il bagagliaio della loro Volkswagen Golf con decine di telecamere, fotocamere e altri dispositivi audio-video, per un valore di oltre 40 mila euro. Sono stati sorpresi in flagranza di reato arrestando all’alba due romeni e, poco dopo,
altri due.

Si tratta di quattro pregiudicati romeni, residenti tra Cascina e Fornacette, che da tempo erano tenuti sotto osservazione dagli investigatori: stamani, 10 giugno, il blitz in conseguenza dell”ultimo colpo. I carabinieri hanno bloccato due ladri ancora a bordo dell”auto, mentre gli altri due sono stati fermati qualche ora dopo, al termine di una vasta ”cinturazione” della zona che ha costretto
gli stranieri a chiedere aiuto a un connazionale per farsi venire a prendere lamentando un guasto alla vettura per carcere
di eludere i militari. L”autista è stato invece lasciato andare perché estraneo ai furti. Durante le perquisizioni effettuate
successivamente presso i domicili degli arrestati è stato sequestrato un ingente quantitativo di profumi, cosmetici,
tabacchi, apparecchi elettronici, arnesi atti allo scasso e una pistola giocattolo.

I quattro romeni sono sospettati di essere gli autori di veri e propri saccheggi alle attività commerciali della provincia di Pisa, Firenze, Lucca e Massa: il marchio di fabbrica del gruppo erano le rivendite di tabacchi, le profumerie, i negozi di elettronica e di utensili
da lavoro, i cui beni venivano piazzati a costi competitivi sul “mercato nero”.  Un gruppo, secondo gli inquirenti, che curava nel
dettaglio il colpo, la dimostrazione è data dal rinvenimento addosso ai malviventi di auricolari collegati ai cellulari in modo che ciascuno sapesse la posizione dei correi ai quali comunicare il sopraggiungere di mezzi “sospetti” o l”arrivo delle forze di polizia. Su disposizione del sostituto procuratore pisano, Aldo Mantovani, che ha coordinato l’operazione, i quattro sono stati trasferiti nel carcere Don Bosco di Pisa in attesa della convalida dell”arresto.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.