Manca l'approvazione del Consiglio Comunale

Firenze, imposte locali: la giunta comunale delibera di affidarne la riscossione all’esterno.

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

manifesti

FIRENZE – Affidare all”esterno la riscossione delle imposte comunali su pubblicità, affissioni, occupazione suolo pubblico e Tari giornaliera per gli ambulanti.

È l’obiettivo della delibera approvata oggi dalla giunta di Palazzo Vecchio che ha dato il via libera alla proposta presentata dall”assessore al Bilancio Lorenzo Perra. «Attualmente la gestione dei canoni avviene in economia attraverso il servizio Entrate del Comune e attraverso le società Sas per le affissioni e Quadrifoglio per la Tari giornaliera – ha spiegato Perra – Con questo atto, proponiamo al Consiglio di esternalizzare il servizio di riscossione ordinaria e coattiva delle entrate relative a pubblicità, affissioni, occupazione suolo pubblico e rifiuti. L’obiettivo – ha proseguito l”assessore – è quello di rendere più efficace il sistema come imposto dalla nuova armonizzazione dei bilanci, assicurando da un lato il recupero di somme maggiori e dall”altro la possibilità per il Comune di utilizzare il personale sulla gestione di altre importanti entrate, con task force dedicate ad esempio all”imposta di soggiorno. Attraverso la gestione in concessione  sarà possibile anche rendere più efficiente il controllo sul territorio e ottenere un gettito maggiore dall”accertamento di occupazioni abusive e difformi». L’esternalizzazione riguarda la riscossione ordinaria e coattiva delle entrate relative a Cimp, Cosap, Tari giornaliera per gli ambulanti e pubbliche affissioni, compresa la gestione del servizio di affissione dei manifesti e manutenzione degli impianti.

La durata della concessione sarà di sei anni. La delibera dovrà ora passare all”esame del Consiglio comunale.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.