Cosa fare di giorno e di sera

Week End 11-12 giugno a Firenze e in Toscana: «Secret Florence» per Pitti Immagine, calcio storico, musica, teatro, eventi

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Primo piano, Sport, Top News

Stampa Stampa
Una partita di calcio storico in Piazza Santa Croce. Sabato 11 e domenica 12 le semifinali

Una partita di calcio storico in Piazza Santa Croce. Sabato 11 e domenica 12 le semifinali

FIRENZE – Da sabato 11 a lunedì 13 giugno c’è «Secret Florence», con performances, danza, musica in spazi museali, giardini botanici e altri luoghi storici della città solitamente non troppo battuti dal turismo di massa. Domenica 12 giugno, alle 11.30 e  alle 12.30 nel Chiostro Verde e Cappellone degli Spagnoli del Museo di Santa Maria Novella Tempo Reale, insieme all’ensemble L’Homme Armé, presenterà «Phasing. Rivoluzione del tempo. 1», concerto che intreccia la musica del contemporaneo Steve Reich (di cui si celebrano gli ottant’anni) a quella del medievale Magister Perotinus (ingresso libero su prenotazione, prenotazioni@temporeale.it, 055717270). 

In tutti e tre i giorni della manifestazione, fra orti botanici, Biblioteca Nazionale  ed Ex-Leopoldine in Piazza Tasso, «Fabbrica Europa» propone «Labirinti», performances di danza contemporanea e azioni di artisti provenienti da ambiti creativi eterogenei, da quello teatrale a quello musicale e delle arti visive, invitati a lavorare appositamente sugli spazi prescelti e a presentare produzioni originali site-specific. Ingresso libero. Tutti i dettagli su www.fabbricaeuropa.net.

Ai Cenacoli di Andrea del Sarto, di Ognissanti e di Sant’Apollonia e alla Biblioteca di San Marco il coreografo Virgilio Sieni propone Cenacoli Fiorentini#6_Grande Adagio Popolare (spettacoli in tutti e tre i giorni alle 19.30, 20.30, 21.30; calendario in dettaglio e tagliandi d’ingresso da scaricare, obbligatori per accedere agli spettacoli, su www.virgiliosieni.it).

In Piazza Santissima Annunziata tanto sabato 11 quanto domenica 12 alle 21.30 c’è Lo Schermo dell’Arte Film Festival. Apertura straordinaria gratuita domenica 12 giugno dalle 10 alle 17, per il Museo Marino Marini che ospita La Mano de Dios (9 giugno – 30 luglio 2016), prima personale in un’istituzione italiana del giovane artista libanese Rayyane Tabet.

Sempre per Pitti Immagine, sabato 11 sull’Arno si appoggia The Bridge of Love, un “ponte d’amore” fatto di vetro con nove sale; inaugurazione lunedì 13 alle 20 con una cena di solidarietà UNHCR, in particolare per “Lifeline Jordan”. Avere l’invito è facile: bastano 1.000 euro…

Al di fuori di «Secret Florence», non mancano gli eventi in città. Primo fra tutti, il calcio storico. Sabato 11 alle 17.30 in Piazza Santa Croce prima semifinale, Bianchi contro Verdi, preceduta dalla sfilata in costume con sbandieratori. Domenica 12 alle 17.30 seconda semifinale Azzurri-Rossi, in attesa della finalissima di San Giovanni.

Sabato 11 parte la 5a Festa della Cultura San Giovanni Battista, che comprende musica, mostre, visite a luoghi d’arte e che durerà fino al 24 giugno, articolandosi in vari spazi cittadini. Alle 18, al Palazzo Rosselli del Turco (Piazza del Limbo) inaugurazione di due mostre; alle 19 concerto coi bravissimi specialisti di musica antica Gian Luca Lastraioli (liuto) e Lucia Sciannimanico (mezzosoprano). Programma completo su www.festacultura.org

Domenica 12 giugno alle 10.30, ad ingresso libero, nell’Aula Magna del Nuovo Ingresso di Careggi (Largo Brambilla, 3) si concludono i concerti di “Careggi in Musica”, la stagione di A.Gi.Mus. Firenze e Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi, con un concerto dedicato alla Clinica di Urologia di San Luca. Stefanica Baitan (soprano), Antonia Fino (contralto), Alfonso Zambuto (tenore) e Matteo Loi (baritono), con l’accompagnamento al pianoforte di Anastasiya Byshlyaha, eseguiranno un programma dedicato a celebri arie d’opera di Gounod, Rossini, Bizet, Offenbach, Donizetti, Verdi, Mascagni.

.

Sabato 11 dalle 14 alle 24 in via Romana è «White Party», con mercatino artigianale ed enogastronomico e spettacoli per grandi e piccini; tra i protagonisti della festa, anche i calcianti della squadra dei Bianchi del Calcio Storico. D’obbligo l’abito bianco, ovviamente.

Al Visarno Arena (già Ippodromo, alle Cascine), passata la sbronza Duran Duran di venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 arriva «Florence Wine Event», la due giorni dedicata ai migliori vini italiani (sabato 11-23, domenica 11-22; ingresso 15 euro). Decima edizione dedicata anche alle famiglie, con area per far giocare i bambini.

Sabato 11 alle 19 alla Limonaia di Villa Strozzi (via Pisana 77) si inaugura il «Toscana Pride Park», che dura una settimana con spettacoli, dj set e presentazioni di libri (ingresso 10 euro; possibilità di comprare più ingressi a prezzo scontato). Programma completo su www.toscanapridepark.com.

Domenica 12 dalle 14 alle 19 all’Albereta 2000 (via dell’Albereta, 21) giornata all’insegna dello sport, dell’integrazione e della solidarietà con «Aspettando i mondiali antirazzisti» (ingresso libero): giochi per bambini, capoeira, balli e canti.

Al Teatro della Pergola sabato 11 alle 20.45 e domenica 12 alle 18.15 è in scena «Lear» di Roberto Bacci, liberamente ispirato al dramma di William Shakespeare; il re nel titolo non c’è, perché protagonista della rielaborazione è una donna, la bravissima Silvia Pasello, due volte Premio Ubu e Premio Eleonora Duse. Biglietti da 12 a 18 euro. www.teatrodellapergola.com

Silvia Pasello _ ph. Roberto Palermo

L’attrice Silvia Pasello in «LEar», in scena al Teatro della Pergola (foto Roberto Palermo)

Mostre – È in corso fra Piazza Signoria, Palazzo Vecchio e il Forte di Belvedere la controversa mostra «Spirituals Guards» di Jan Fabre, con un centinaio di opere datate dal 1978 al 2016: sculture in bronzo, installazioni di gusci di scarabei, lavori in cera e film che documentano le sue performances. Solo il Museo di Palazzo Vecchio è a pagamento (10 / 8 euro, orario 9-23, giovedì 9-14); Forte di Belvedere è accessibile gratis dalle 10.30 alle 19.30 (ultimo ingresso ore 19, chiuso il lunedì). Sabato 4 e domenica 5, però, il Forte sarà chiuso al pubblico. A Palazzo Strozzi (Piazza Strozzi) prosegue «Da Kandinsky a Pollock. La grande arte dei Guggenheim», con oltre 100 opere dagli anni Venti ai Sessanta. Kandinsky, Duchamp, Max Ernst, Alberto Burri, Emilio Vedova, Jean Dubuffet, Lucio Fontana, Jackson Pollock, Mark Rothko, Alexander Calder… Fu proprio Peggy Guggenheim che con diverse di queste opere inaugurò nel 1949 gli spazi della Strozzina, grazie a Carlo Ludovico Ragghianti; ora le collezioni di famiglia sono al piano di sopra, mentre negli spazi dell’attuale Strozzina, sotto Palazzo Strozzi, c’è la mostra di uno dei più importanti artisti cinesi contemporanei: «Liu Xiaodong: Migrazioni», con tema fin troppo attuale. Una riflessione sulla migrazione dei popoli e il loro rapporto con nuovi territori, con materiale prodotto dall’artista durante una lunga residenza in Toscana (Da Kandinsky a Pollock. La grande arte dei Guggenheim, fino al 24 luglio 2016, tutti i giorni inclusi i festivi 10-20\giovedì 10-23; Liu Xiaodong: Migrazioni, fino al 19 giugno, tutti i giorni inclusi i festivi 12-20\giovedì 12-23). A Palazzo Pitti (Piazza Pitti) c’è la curiosa mostra «Buffoni, villani e giocatori alla corte dei Medici», da non perdere; vi sono esposte opere che rappresentano scene di genere, che provengono dai depositi di Palazzo Pitti e dalla Galleria delle Statue e delle Pitture e possono insegnare qualcosa; ad esempio come i buffoni di corte, quasi giocattoli animati, potessero essere influenti consiglieri. Oltre al celeberrimo ritratto del Nano Morgante firmato dal Bronzino, bvi sono capolavori appositamente restaurati per la mostra e tutti da indagare. Nel Giardino di Boboli, è stato creato un itinerario dove tutti questi personaggi, villani, contadini e nani, giocatori e caramogi si nascondono nei boschetti e nelle radure, in un gioco che coinvolge il visitatore (Andito degli Angiolini, Palazzo Pitti, fino all’11 settembre 2016, da martedì a domenica, ore 8.15-18.50, il biglietto d’ingresso ai musei è di € 13,00 intero e € 6,50 ridotto; Giardino di Boboli, da lunedì a domenica ore 8.15 – 19.30, ingresso 7 euro, ridotto 3,5, che comprende anche l’ingresso al Museo degli Argenti, alla Galleria del Costume, al Museo delle Porcellane e al Giardino Bardini).

PRATO

Nel cortile di Palazzo Pretorio (piazza del Comune) sabato 11 giugno alle 18.30 concerto del duo David Bellugi (flauti) e Ivano Battiston (fisarmonica) per omaggiare in musica la storia dei banchieri Bardi e, in particolare, la Camerata del Conte Giovanni Bardi di Vernio. Ingresso libero.

SCARPERIA – PASSO DEL GIOGO  (FI)

Domenica 12 giugno alle 10 quinto appuntamento del Campionato Italiano Velocità Salita, residuo della corsa automobilistica su strada un tempo ben più lunga. Il tracciato attuale si snoda sui 7.500 metri della SP 503, che congiungono Scarperia, il centro fiorentino noto per le coltellerie e per l’ Autodromo (ove ha sede il paddock della competizione), con il Passo del Giogo, coprendo un dislivello di 570 metri.

BORGO SAN LORENZO (FI)

Sabato 11 e domenica 12 Sagra del tortello e Fiera agricola

SAN CASCIANO VAL DI PESA (FI)

A San Casciano Val di Pesa  c’è «Streetfood Village in Gallo nero»: i cibi di strada di Streetfood tornano nel Piazzone (Piazza della Repubblica) in abbinamento con la DOCG Chianti Classico, ma non mancheranno vini dei territori di provenienza di ogni cibo di strada presente e birra artigianale.

SAN MINIATO (PI)

Sabato 11 torna la «Notte nera», salotto enogastronomico con protagonista assoluto il tartufo di stagione che si trova nelle colline sanminiatesi. Di contorno, concerti, spettacoli, giochi per bambini. Info: www.nottenerasanminiato.it

MAREMMA

Sesta edizione de «I luoghi del tempo», festival che sta riscuotendo un notevole successo di pubblico grazie al suo format innovativo che valorizza luoghi inconsueti e poco noti del territorio per creare incontri con intellettuali, scrittori, artisti, attori, musicisti e giornalisti. Sabato 11 alla Casa Rossa Ximenes (Castiglione della Pescaia) alle 18.30 l’attore Dario Vergassola parla del libro «La ballata delle acciughe»; alle 19.30 aperitivo con prodotti tipici, alle 20 «Canzoni raccolte da terra», concerto di Filippo Gatti. Domenica 12 a Buriano, Podere Il Leccio Giardino ‘’Viaggio di ritorno’ (Castiglione della Pescaia) alle 18.30 passeggiata con Tomaso Montanari (storico dell’arte, editorialista), Rodolfo Lacquaniti (architetto, scultore) e Emilio Guariglia (giornalista); alle 19.30 aperitivo con prodotti tipici, alle 20 concerto di Valentino Corvino (musica elettronica). www.iluoghideltempo.it

LIVORNO

Sabato 11 giugno ultimo giorno per visitare al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo (via Roman 234, Livorno) «Dialoghi», mostra di 80 gioielli contemporanei di artisti giapponesi e italiani. Il progetto ha previsto che fossero formate 40 coppie di artisti che, nella fase preparatoria del lavoro, si sono scambiate foto, suggestioni e spunti artistici per poter realizzare due gioielli ciascuno. Ogni artista ha così creato due opere simili, una pensata per essere esposta e l’altra per essere donata al proprio partner al termine delle esposizioni, nello spirito dell’amicizia e del dialogo culturale. Ingresso gratuito, ore 9 alle 19. Info: 0586-266711,  musmed@provincia.livorno.it

Tag:, , , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.