La commemorazione all'Assemblea

Parigi, terrorismo: Isis rivendica l’assassinio di due poliziotti, il killer ucciso dalle teste di cuoio

di Paolo Padoin - - Cronaca

Stampa Stampa
aballa

Larossi Abballa, il killer ucciso dalle teste di cuoio

PARIGI – Non si erano ancora sopite le polemiche per la poco accorta gestione dell’ordine pubblico da parte delle Forze dell’ordine francesi di alcuni scontri fra tifosi, quando si è dovuto lamentare ancora sangue, ancora terrore, ancora una rivendicazione dell’Isis a Parigi.

Nella Francia blindata per l’allerta terrorismo e l’Euro 2016 una nuova agghiacciante spedizione di morte è stata firmata col nome del Califfato. Un uomo, il 25enne Larossi Abballa, poi neutralizzato dalle forze speciali ha brutalmente ucciso un ufficiale di polizia e si è poi barricato nella casa di quest’ultimo, alla periferia di Parigi,  prendendo in ostaggio la compagna, poi ritrovata morta, e il figlio di tre anni della coppia. L’ assalto delle teste di cuoio del Raid, le stesse che intervennero all’Hyper Cacher nel gennaio del 2015 ha posto fine alla vicenda. Secondo fonti citate da Bfm-Tv, durante il blitz, l’uomo ha aperto il fuoco contro gli agenti, che hanno reagito uccidendolo per legittima difesa. Poi la macabra scoperta del corpo senza vita della donna. Salvo solo il bimbo, sotto choc ma indenne.

L’indagine è stata affidata alla procura antiterrorismo. «Era un combattente dell’Isis». La rivendicazione è arrivata a tarda notte attraverso l’Amaq, l’agenzia di stampa del Califfato, citata dal Site, la società che monitora le attività online delle organizzazioni jihadiste. Il killer della coppia di poliziotti in banlieue di Parigi, Larossi Abballa, ha detto durante i negoziati con le forze dell”ordine di essere “musulmano praticante” e di aver “giurato fedeltà tre settimane fa al capo dei credenti dello stato islamico, l”emiro Al-Baghdadi”. Lo ha detto il procuratore della Repubblica, Francois Molins, in una conferenza stampa a Parigi. L’Assemblea (parlamento) francese ha ricordato le vittime.

«È un atto incontestabilmente terroristico», ha detto il presidente francese Francois Hollande. Quest’ultimo, intervenuto a una riunione della Banca Mondiale e dell’Ocse sulla lotta alla corruzione, ha aggiunto che i due sono stati «vigliaccamente assassinati»: «dobbiamo agire insieme – ha aggiunto – la lotta al terrorismo non riguarda un solo paese, deve coinvolgere tutti in un’azione internazionale decisa, una sorveglianza di questi individui».

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.