Non ci sono segni di violenza sul corpo

Bibbiena: corpo carbonizzato nell’auto, è stato un suicidio. Risultati dell’autopsia

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

Ufficio stampa vigili del fuoco

AREZZO – Non è stato omicidio ma suicidio. Sembra risolto il giallo del corpo carbonizzato trovato in auto in Casentino, in provincia di Arezzo. I primi risultati dell’autopsia disposta dalla Procura sul cadavere del consulente finanziario Gianni Canestri, 45 anni, avrebbero rafforzato l’ipotesi del suicidio. Non sarebbero stati riscontrati segni di violenza sul corpo. La presenza di fumo nei polmoni sarebbe uno degli indizi che fa ritenere agli investigatori l’uomo fosse vivo nel momento in cui si è sviluppato l’incendio dell’auto, da lui stesso appiccato. L’uomo si sarebbe cosparso il corpo di benzina.

 

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.