L'aveva irritato il ripetuto suono del campanello di avviso di discesa

Firenze, autista del bus picchia un passeggero: «Mi scuso, la mia vita rovinata». Ma pensa di querelare chi ha diffuso il video

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Un autobus dell'Ataf

Un autobus dell’Ataf

FIRENZE – «Ho fatto uno sbaglio e chiedo scusa. Da quando è stato pubblicato il video non dormo più e la mia vita è rovinata». Lo ha detto l”autista di un bus Ataf di Firenze, ripreso in video con un cellulare mentre si azzuffava con un ragazzo di 16 anni, passeggero sul suo mezzo. Il video – girato da un’altra passeggera e in cui si vedono i due che si colpiscono con pugni e testate – è stato pubblicato su facebook nei giorni scorsi e poi è stato ripreso da organi di informazione. Secondo quanto risulta, il conducente si era risentito col 16enne perché ad ogni fermata avrebbe suonato il campanello di avviso di discesa passeggeri, costringendolo a bloccare la marcia inutilmente
perché poi, né il ragazzo, né altri, scendevano.

«Chiedo pubblicamente scusa per quello che ho fatto», ha ribadito l”uomo, un fiorentino di 38 anni, in una conferenza stampa convocata col suo legale, avvocato Mattia Alfano: «Non volevo avere una reazione del genere, perché non sono una persona aggressiva». L”autista ha spiegato di aver chiesto scusa al ragazzo e alla sua famiglia, incontrata il giorno successivo al fatto. Familiari che, da quanto risulta, al momento non avrebbero intenzione di presentare querela. Azioni legali verso la donna che ha realizzato e pubblicato il video sono state invece annunciate invece dall’avvocato Alfano: «Abbiamo intenzione di tutelarci – ha detto – perché riteniamo la pubblicazione
indiscriminata dell”episodio lesiva e diffamatoria. Siamo in contatto con un avvocato civilista per un eventuale danno di
immagine – ha precisato – e stiamo valutando una querela per diffamazione».

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.