Forse perchè aveva rimproverato un ragazzino

Firenze, spedizione punitiva nell’Oratorio dei Salesiani: 16enne preso a pugni e colpi di casco

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

Polizia volanteFIRENZE – Spedizione punitiva nell’oratorio salesiano. Un 16enne è stato aggredito e picchiato a colpi di casco e preso a pugni da due
coetanei, probabilmente inviati sul posto per una spedizione punitiva da un ragazzino di 12 anni che era stato rimproverato
dal 16enne, aiuto-animatore ai centri estivi dell”oratorio. Portato all’ospedale, gli sono stati diagnosticati un trauma
cranico e una contusione allo zigomo, giudicati guaribili in cinque giorni. Sul posto è intervenuta anche una volante della
polizia.

L’episodio è avvenuto poco prima delle 17 di ieri, all”altezza del cancello d”ingresso dell”oratorio, che era stato appena aperto per consentire l’uscita dei ragazzi che partecipano al centro estivo. I due adolescenti sono arrivati a bordo di uno scooter, e trovando il cancello aperto sono entrati nel cortile: a questo punto, secondo quanto ricostruito, il 12enne si sarebbe avvicinato a loro e avrebbe indicato l”aiuto-animatore. Dopo lo hanno raggiunto e colpito con pugni al volto e sulla testa con un casco.

“Li ho visti entrare, credevo fossero qui per giocare a basket”, ha detto il responsabile dell”oratorio, don Roberto Formenti. Dopo
l”aggressione, terminata quando sul posto sono arrivati gli altri animatori, si sono allontanati lungo via Gioberti in direzione di piazza Beccaria. Si tratterebbe di due ragazzi conosciuti nella zona. Alla scena hanno assistito numerosi ragazzini che si trovavano nell”oratorio e un altro animatore, che è intervenuto in difesa del 16enne ed è stato colpito al volto con uno schiaffo.  La scena sarebbe stata ripresa da un video girato dalle telecamere di sorveglianza della struttura.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.