Martedì 28 giugno alle 20

Opera di Firenze: arrivano i Wiener Philarmoniker diretti da Daniel Harding

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
I Wiener

I Wiener Philarmoniker, in concerto all’Opera di Firenze diretti da Daniel Harding

FIRENZE – Ultime battute del 79° Maggio Musicale Fiorentino, che, come i Fuochi di San Giovanni, chiude con tre “scoppi”: il concerto dei Wiener Philarmoniker martedì 28, quello dei Berliner Philarmoniker giovedì 30 e l’Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo lunedì 4 luglio.

A dirigere i Wiener avrebbe dovuto esserci Daniele Gatti, che però ha dovuto rinunciare a diverse date per motivi di salute; è tutt’altro che di seconda scelta il sostituto, il britannico Daniel Harding, appena quarantenne, ma famoso già da parecchi anni (ancora giovanissimo fu chiamato come assistente da Claudio Abbado, quando era direttore principale dei Berliner).

Tutti appartenenti al grande repertorio ottocentesco i tre pezzi in programma: l’Ouverture in do minore op. 62 del Coriolano, scritta da Ludwig van Beethoven nel 1807 come intermezzo alla tragedia omonima di gusto classicheggiante di Heinrich Joseph von Collin, sette minuti ad alta carica drammatica; il poema sinfonico op. 24 «Tod und Verklärung» (Morte e trasfigurazione) di Richard Strauss, la cui musica fu composta tra il 1888 e il 1890, anno in cui Strauss diresse la prima esecuzione del lavoro a Eisenach; infine la Sinfonia n. 1 in do minore op. 68 di Johannes Brahms, eseguita per la prima volta il 4 novembre 1876.

Opera di Firenze (Piazzale Vittorio Gui, 1 / Viale Fratelli Rosselli)

Martedì 28 giugno, ore 20

Biglietti da 20 a 250 euro, in vendita anche online sul sito dell’Opera i Firenze

Durata complessiva 1 h 30′

 

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.