Il Festival è alla 37esima edizione

Al via «Pistoia Blues». Dal 9 al 16 luglio, con il concerto di Mika come anteprima il 5

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Gli Whitesnake di David Coverdale, in concerto venerdì 15 luglio

Gli Whitesnake di David Coverdale, in concerto venerdì 15 luglio

FIRENZE – Conto alla rovescia per il «Pistoia Blues Music Festival 2016», 37esima edizione degli appuntamenti più amati dagli appassionati di blues, ma anche di rock.

Mika

Mika

Pop d’autore per il concerto d’anteprima, anche questo ormai tradizionale, martedì 5 luglio: si esibisce l’onnipresente star britannica Mika.

Il 7 luglio Avis Pistoia organizza una serata-tributo a Fabrizio De André; in Piazza Duomo ci sarà Cristiano De André, che omaggerà il padre presentandone anche 15 canzoni non ancora rivisitate.

Il 9 si apre il festival vero e proprio, che dagli originari tre giorni si è parecchio esteso e terminerà il 16 luglio.

L’edizione 2016 è segnata dalla nomina di Pistoia capitale della Cultura 2017, come ha spiegato Davide Tafuro, direttore artistico del festival, alla conferenza di presentazione della manifestazione a Palazzo Medici Riccardi: «È una tappa di avvicinamento alle attività previste per il 2017, anno di Pistoia capitale della Cultura che giungerà come coronamento di un lungo progetto. Lo stesso Tafuro spiega l’estensione del festival come un cambiamento dovuto a vari motivi, tra i quali la necessità di candidarlo a punto di riferimento nazionale e internazionale, abbracciando tanti generi musicali, pur senza tralasciare la matrice Blues. Si aggiungono così il nuovo rock, il nuovo folk e certe sfaccettature di hard rock che traggono la loro linfa dal blues, quando non addirittura il pop, come nel caso di Mika, il cui concerto sarà preceduto dall’esibizione degli Xylaroo.

L’apertura ufficiale del festival blues, sabato 9 luglio, sarà con una nutrita «Italian Blues Night» a ingresso libero. Ci saranno, fra gli altri, artisti del calibro di Mike Sponza, triestino, che presenterà il suo nuovo album, Francesco Più e Finaz, chitarrista della Bandabardò, ma ottimo anche in veste di solista, e l’immancabile Nick Becattini.

Il 10 luglio serata dedicata alle sonorità dell’organo Hammond; sul palco il tastierista Brian Auger con i suoi Oblivion Express e Alex Ligertwood, chitarrista ed ex vocalist di Carlos Santana. Li precederanno Lucky Peterson e James Taylor Quartet, gruppo britannico capitanato dall’hammondista James Taylor. In apertura la bluesband The Twisters with Alice Violato e il cantautore valdostano Leon.

In esclusiva Festival Blues ci sarà il concerto di Bastille, lunedì 11 luglio. La band di alternative rock, celebre per la colossale hit “Pompeii”, farà seguito all’apertura dei Kelevra, band fiorentina vincitrice del bando “Toscana 100 Band” indetto da Giovani Si e Regione Toscana. Il 12 luglio altra esclusiva: saliranno sul palco del Pistoia Blues Festival i The National, gruppo statunitense indie rock il cui concerto seguirà a quello di Father John Misty.

Il 14 luglio invece sarà la volta degli inglesi Skunk Anansie capitanati dalla travolgente Skin, di ritorno a Pistoia dopo l’apparizione del 2011; gruppo di apertura i Down to Ground.

Il 15 luglio arriverà una band storica, gli Whitesnake, col loro frontman David Coverdale. Sono alla prima esibizione sul palco del Pistoia Blues. Prima di loro ci saranno gli Hardcore Superstar e i The Answer, mentre l’apertura toccherà ai Crazy Rain ed ai Junkie Dildoz. Tappa finale della serata il dj set gratuito “Rock Fun Show”, a cura di Marco Biondi e Pf Colombi direttamente da Virgin Radio Italy.

A chiudere la 37esima edizione del Festival Pistoia Blues ci sarà Damien Rice, sabato 16 luglio. L’artista, nella sua unica data italiana, farà seguito alla violoncellista islandese Gyda Valtysdottir.

Molte le attività correlate al festival. Tra queste, la mostra fotografica «Blues Gallery – Scatti in Città» a cura di Carlo Gualtieri, gli appuntamenti con le street band (dal 14 al 16 luglio) dislocate nel centro cittadino, e le celebri Pistoia Blues Clinics, corsi di formazione ed insegnamento a cura di Nick Becattini, Dario Lombardo, Andrea Scagliarini, Alberto Marsico, Daniele Nesi, Giancarlo Crea e Enrico Ceccconi, che quest’anno istruiranno i loro allievi intorno alla figura e alle sonorità di Muddy Waters.

Dettagli e biglietti online su pistoiablues.com

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.