Previste anche manutenzioni straordinarie a palazzi e ville

Firenze, Piazzale Michelangelo: via ai lavori di restyling

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa
Piazzale Michelangelo a Firenze

Piazzale Michelangelo a Firenze

FIRENZE – Al via i lavori di restyling del Piazzale Michelangelo a Firenze. Il piano di valorizzazione del piazzale, approvato dalla giunta di Palazzo Vecchio a fine 2015, che vale oltre 5 milioni di euro, prevede numerosi interventi di restauro delle parti monumentali e del
contesto circostante, oltre che la valorizzazione della piazza recentemente pedonalizzata.

Gli interventi, finanziati per un milione di euro da Starhotels, sono iniziati ieri dalla parte della Loggia, mentre in autunno proseguiranno dalla parte della terrazza panoramica per recuperare le balaustre. Nelle giunta di oggi, inoltre, sono stati approvati lavori straordinari di manutenzione e messa in sicurezza di numerosi immobili e beni artistici. Tra gli interventi più cospicui spiccano i 300 mila euro previsti per il completamento della messa in sicurezza dei bastioni e paramenti esterni del Forte di Belvedere; 300 mila euro per il recupero della facciata della Chiesa di San
Giovannino degli Scolopi in via Cavour; altri 300 mila euro per il restauro della copertura del Palagio di Parte Guelfa. E ancora 300 mila euro sono destinati alla facciata del museo
Bardini su via San Niccolò, alla biblioteca dello Stibbert, alle coperture del museo Marini.

Previste anche manutenzioni straordinarie a palazzi e ville monumentali per 140 mila euro
(tra cui villa di Rusciano, villa Pozzolini e villa Arrivabene) e a chiese e conventi per 120 mila euro: si tratta di interventi a coperture, infissi, infiltrazioni, adeguamento interno. Per Palazzo Vecchio sono stati destinati 120 mila euro per migliorare la funzionalità degli uffici a seguito dell”espansione delle aree museali. Altri lavori: 170 mila euro per eliminare le infiltrazioni del Tepidarium del Roster; 120 mila euro per il manutenzione delle rampe del Poggi; 100 mila
euro per l’estensione della sezione temporanea del museo Novecento.

Tag:, ,

Commenti (1)

  • Pierluigi

    |

    Speriamo che con questi grandi lavori di “innovazione urbanistica” non si cada dalla padella nella brace, come è successo spesso a Firenze in questi ultimi anni.

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.