Ecco come scaricare il programma degli eventi, suddivisi per province

Toscana: le notti dell’Archeologia dal primo al 31 luglio in 106 musei e parchi archeologici

di Redazione - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Populonia, gli artisti fanno rivivere il sito archeologico

Populonia, gli artisti fanno rivivere il sito archeologico

FIRENZE – Un mese di mostre, aperture notturne, escursioni, trekking, visite guidate, proiezioni, spettacoli, presentazioni di libri e incontri conviviali per la divulgazione e la diffusione del patrimonio archeologico toscano. E” quanto prevede il programma de ”Le Notti dell”Archeologia”, rassegna alla sedicesima edizione, in programma dal primo al 31 luglio, nei 106 musei, aree e parchi archeologici che aderiscono all”iniziativa, anche con aperture straordinarie. Oltre 200 gli eventi in calendario, presentati oggi, 29 giugno, nella sede della Regione Toscana a Firenze, alla presenza del vicepresidente della Giunta toscana, con delega alla cultura, Monica Barni.

“Il filo conduttore del 2016 – ha spiegato – è la ”Continuità e discontinuità tra antichità e Medioevo””, e “intendiamo farlo grazie ad una rinnovata consapevolezza su tutti gli aspetti visibili e concreti di una cultura a partire dai manufatti urbani, dagli utensili della vita quotidiana e dalle tracce delle attività produttive che rendono unico ogni sito archeologico e museale della Toscana. Sul nostro territorio ci sono infatti luoghi abitati dalla preistoria ad oggi, altri invece nati e scomparsi per fenomeni economici o bellici, che testimoniano come la vita dell”uomo si leghi evoluzionisticamente a scommesse non tutte vincenti”.

Per Barni, le “Notti dell”Archeologia sono una grande festa nella quale il pubblico degli appassionati e dei curiosi ha la possibilità di sfogliare a ritroso il proprio passato e leggere la storia attraverso le tracce lasciate da ogni singola persona che ha abitato, vissuto, lavorato in quella che oggi chiamiamo Toscana. La sfida è sicuramente quella di allargare l”interesse su questi temi. Abbiamo pensato a modalità di accesso e ad orari di svolgimento delle iniziative diversificati per andare incontro alle varie esigenze, comprendendo anche occasioni dedicate al pubblico dei diversamente abili. L”invito rivolto a tutti è quello di lasciarsi trasportare dalla curiosità e scoprire i tanti tesori presenti, magari a poca distanza da casa”. Il programma completo è consultabile alla pagina www.regione.toscana.it/nottidellarcheologia all”interno della quale è possibile accedere a tutti gli eventi suddivisi per provincia.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.