Un piano da 12 a 72 rate

Fisco, Equitalia: parte cartella amica, i primi esperimenti a Firenze, Lecce e Varese

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

Equitalia

ROMA – «Cartella amica», la chiamano così nei corridoi del quartier generale di Equitalia. Si tratta di una nuova bolletta che, dopo una serie di esperimenti a Varese, Firenze e Lecce, ora è in arrivo in tutta Italia, Sicilia esclusa. In pratica è una cartella che, al suo interno, prevede già un piano di rateazione. Un progetto voluto dall’amministratore delegato Ernesto Maria Ruffini che rientra nel più ampio piano di cambiare volto ai servizi della società partecipata da Agenzia delle entrate e da Inps, e alla riscossione. «Abbiamo voluto inserire nella cartella uno strumento semplice in cui sono indicate le varie possibilità per poter pagare a rate il proprio debito. In questo modo, barrando delle caselle per determinare numero delle rate e consistenza, si stabilisce un piano che poi deve essere rispettato. Vogliamo fare il possibile per ridurre al minimo la burocrazia» spiega Ruffini.

Il modulo viene inserito in cartelle (debito compreso tra 600 e 50.000 euro) destinate a contribuenti che non hanno mai attivato un piano di rateizzazione con Equitalia. Le proposte contenute nel documento non prevedono piani di rateizzazione inferiori ad un anno, quindi a 12 rate, ed è possibile arrivare fino ad un massimo di 72 mesi. Quindi, per fare un esempio, un debito di 3.600 euro può essere pagato in 6 anni con una rata mensile di 50 euro, oppure si può scegliere, semplicemente barrando un’altra casella, un piano a 12 rate di circa 300 euro ciascuna.

Anche la trasmissione delle richieste di rateizzazione viene ulteriormente semplificata e velocizzata, infatti oltre alla tradizionale consegna allo sportello, è possibile inviare la richiesta via pec oppure scegliere l’invio per posta con raccomandata.

È previsto l’arrivo complessivamente di poco più di 300mila «cartelle amiche», di cui poco meno di 90mila nelle aree metropolitane di Roma, Milano e Napoli. Tra le regioni, in testa la Lombardia dove saranno recapitate 83.606 cartelle amiche, seguita da Lazio (27.676) e Campania (28.538). Primo gradino del podio Milano con 47.170 cartelle meno della metà, 22.291, nell’area metropolitana della Capitale.

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.