Contro l'accorpamento con i carabinieri

Corpo Forestale dello Stato: sit in di protesta il 5 luglio davanti a Montecitorio

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

Corpo-Forestale-dello-Stato

ROMA – Per sensibilizzare tutti i parlamentari e valorizzare il loro fondamentale ruolo legislativo, i lavoratori del Corpo Forestale dello Stato terranno un sit- in il 5 luglio, dalle 9 alle 13 davanti Montecitorio. A lanciare l’iniziativa è Pompeo Mannone, segretario generale della Fns Cisl, la Federazione della sicurezza della Cisl che raggruppa al suo interno anche i Forestali.

“Mascherata da riorganizzazione delle forze di polizia – scrive Mannone in una nota- il governo sta sopprimendo il Corpo Forestale dello Stato, prevedendone l’assorbimento nei Carabinieri. Sta prevalendo la logica della scorciatoia mediatica attraverso l’inutile, quanto dannoso, accorpamento dell’unica forza di polizia specializzata nella sicurezza ambientale ed agroalimentare con l’arma. Renzi sembra purtroppo non tener conto dei numerosi inviti provenienti dalla società civile, dalle associazioni animaliste ed ambientaliste, dalla magistratura, ma anche da chi deve garantire la sicurezza e l’ordine pubblico nel paese ad una più attenta riflessione sulle sorti del Corpo. Ci appelliamo a tutte le associazioni ambientaliste, alle istituzioni locali, ai parlamentari alle persone di buona volontà che hanno a cuore l’ambiente, il territorio ed una migliore qualità della vita, affinchè ci sostengano in questa battaglia di civiltà per evitare di disperdere le competenze della Forestale fondamentale per tutelare l’ambiente e l’agroalimentare. consentire di trovare soluzioni diverse e che garantiscano migliore e maggiore sicurezza tramite processi di riforma partecipati con i lavoratori e che siano più efficaci per i cittadini».

 

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.