L'interrogatorio in Corte d'Assise

Arezzo, scomparsa di Guerrina Piscaglia: padre Graziano dice di aver visto la donna con zio Francesco

di Redazione - - Archivio comunicati Pagliai Eventi, Cronaca

Stampa Stampa
Guerrina Piscaglia, la donna scomparsa a Badia Tedalda (Arezzo)

Guerrina Piscaglia, la donna scomparsa a Badia Tedalda (Arezzo)

AREZZO – Ha parlato con voce decisa, padre Graziano:  “Vidi Guerrina con zio Francesco il 10 maggio in canonica, mi chiese di andare a prendere suo figlio perché voleva andare via, non riferii niente perché io ritenevo di essere in confessione”. Il frate, accusato di omicidio volontario nell”ambito delle indagini sulla scomparsa di Guerrina Piscaglia due anni fa da Ca’ Raffaello nell”Aretino, ha esordito sottolineando come il suo interrogatorio in carcere l’inverno scorso, fu reso sotto l’effetto di tranquillanti e per questo le dichiarazioni fatte nell’occasione sono state sconfessate dal frate. Stamani padre Gratien ha poi riferito: “Guerrina mi disse che le sarebbe piaciuto rimanere incinta, ma io le risposi di farsi vedere da un medico; io l”aiutai poi a trovare un lavoro per svagarsi. Mi mandava messaggi di continuo e io rispondevo, altrimenti lei non finiva più di farlo. Guerrina non stava bene di testa”.

Il pm Marco Dioni ha poi incalzato il frate sul messaggio di Guerrina “mi piacerebbe venire, cucinarti il coniglio e fare
l”amore con te”. Padre Gratien ha ammesso di aver ricevuto il messaggio ma ha anche ribadito di non essersi preoccupato perché  in canonica il primo maggio non era solo. “Andai anche da padre Faustino per dirgli che Guerrina doveva smettere di tormentarmi.
L”ultima volta che ho visto Guerrina prima della scomparsa è stato il 30 aprile. Il primo maggio non l”ho vista”.

“Zio Francesco aveva sui 50 anni, era bianco ma un po” abbronzato, riccio e brizzolato. Il suo italiano non aveva accenti, non so da dove venisse, forse magrebino”, ha detto ancora padre Gratien Alabi nella seconda parte dell”interrogatorio che si è svolto nel pomeriggio in  Corte d”assise. E ancora: “Vidi zio Francesco in chiesa a Sestino il primo maggio e mi parlò delle intenzioni di Guerrina. Io non dissi niente a nessuno. Il 10 maggio l”ho rivisto in canonica a Ca Raffaello. Lui è venuto con Guerrina per parlare, lei voleva andare via,  come detto già stamani”.

Incalzato dal pm Marco Dioni, che non ha mai avuto riscontri sul misterioso zio Francesco, il frate ha raccontato dei suoi rapporti di amicizia con alcune donne mentre si trovava a Perugia nel dicembre del 2014 ribadendo di non aver mai avuto rapporti sessuali. L’interrogatorio, con qualche pausa, e’ durato per circa sei ore

Tag:,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.