La Farnesina conferma, nel locale 11 italiani, uno è riuscito a fuggire

Bangladesh, Renzi: notizie ufficiali prima ai parenti delle vittime, un aereo del Governo in volo verso Dacca

di Redazione - - Cronaca, Politica

Stampa Stampa

Bangladesh Attack

DACCA – Almeno venti civili, italiani e giapponesi, sono stati uccisi nell’assalto jihadista al caffè di Dacca, in Bangladesh, liberato stamattina all’alba da un blitz delle forze speciali. Le vittime, come ha riferito il Telegraph citando un soccorritore ed un ufficiale, sono state sgozzate. Un altro degli ostaggi tratti in salvo durante il blitz ha raccontato che i jihadisti avrebbero risparmiato chi dimostrava di saper recitare il Corano, mentre gli altri sono stati torturati.

Il premier italiano Renzi, che è stato in riunione per oltre un’ora a Palazzo Chigi con il ministro degli Esteri Gentiloni, ha annunciato che un velivolo della presidenza del consiglio è in volo verso Dacca e che ‘notizie ufficiali verranno date prima alle famiglie delle vittime. Il pensiero dell’Italia va alle vittime dell’attentato in Bangladesh e alle loro famiglie, a quelle italiane, a cui va l’attenzione in particolar modo dell’unità di crisi della Farnesina.

‘«Davanti alla tragedia dell”estremismo radicale, credo sia il momento in cui l’Italia unita dia un messaggio di dolore e compassione – ha aggiunto – Piangiamo lacrime di solidarietà e cordoglio, ma è anche il momento di lanciare un messaggio di determinazione: l’Italia non arretra davanti alla follia di chi vuole disintegrare la vita quotidiana, siamo colpiti ma non piegati».

La presenza nel locale di 11 italiani è stata confermata dalla Farnesina. Uno di essi è riuscito a fuggire: Gianni Boschetti, che vive nel paese da 25 anni e che si trovava nel locale insieme con la moglie. L’assalto era scattato ieri sera alle 21.20 ora locale (le 17.20 in Italia), quando un commando di terroristi islamici aveva preso in ostaggio almeno 35 persone, di cui una ventina stranieri, e si era asserragliato dopo aver ucciso due poliziotti. Le teste di cuoio nella notte avevano cercato di trattare, senza risultato. E’ scattato quindi il blitz che ha visto impiegati oltre un centinaio di uomini del Battaglione di azione rapida. L’attacco – denominato operazione Fulmine – è durato in tutto 13 minuti.

La premier bengalese Hasina ha riferito che un terrorista, ferito, è stato arrestato, aggiungendo che 13 ostaggi sono stati liberati e sei assalitori sono stati uccisi nel blitz. ”E’ stato un atto odioso. Il mio governo è determinato a sradicare il terrorismo”, ha detto. Fonti ufficiali riferiscono anche della morte di due poliziotti. Gli ostaggi soccorsi sono stati portati in ospedale.

 

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.