L'impianto sottoposto a bonifica

Firenze, allarme legionella: chiusa dall’Asl la piscina di San Marcellino

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Ospedale di Santa Maria Nuova a Firenze

Ospedale di Santa Maria Nuova, a Firenze, sede dell’Asl

FIRENZE – E’ stato deciso di chiudere per bonificare. Analisi condotte sull’acqua della piscina San Marcellino hanno indicato la positività alla  legionella, riferisce l’Asl Toscana Centro che ha emesso un  provvedimento cautelativo per procedere alla bonifica. Da una verifica effettuata oggi, risulta che l’impianto è chiuso e sono in corso gli interventi.

A seguito dell’inchiesta epidemiologica effettuata per la segnalazione di 2 casi di legionellosi notificati alla Sanità pubblica – riferisce
l’azienda sanitaria in una nota – è emerso che nei giorni precedenti l’inizio dei sintomi, i pazienti avevano frequentato la piscina San
Marcellino. Pertanto, già il 16 giugno il personale della Sanità Pubblica ha effettuato un sopralluogo presso la struttura, dando
indicazioni per i primi interventi ritenuti importanti. Contemporaneamente sono stati fatti i campionamenti per la ricerca
della legionella. Appena avuto il risultato degli esami di laboratorio, che dimostravano effettivamente la presenza del batterio,
è stata presentata una proposta di ordinanza all’amministrazione comunale competente per territorio per l’attuazione dei necessari
interventi di bonifica, in particolare della piscina, secondo le indicazioni delle linee guida del ministero della Salute 2015, come
intervento estremamente cautelativo per la salute pubblica.

I dati di laboratorio – precisa infatti l’Asl – non consentono di affermare con sicurezza che i pazienti si sono ammalati per avere
frequentato l’impianto, dato che la legionella è un germe ubiquitario. Si trova anche nelle acque potabili, perché i sistemi di
potabilizzazione non riescono a eliminarla, ma ciò non crea in generale problemi di carattere sanitario.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.