Si è spento alle 4,30 di oggi 9 luglio

Firenze: è morto il cardinale Silvano Piovanelli. Aveva 92 anni. Era stato pastore del dialogo anche a sinistra

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Politica, Primo piano, Top News

Stampa Stampa
Il cardinale Silvano Piovanelli insieme al presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi

Il cardinale Silvano Piovanelli insieme al presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi

FIRENZE – Il cardinale Silvano Piovanelli, già arcivescovo di Firenze, si è spento alle 4,30 di oggi, 9 luglio, nel Convitto Ecclesiastico sotto Piazzale Michelangelo dov’era ricoverato da tempo per una malattia che l’aveva aggredito da tempo. Aveva 92 anni. Era nato a Ronta, nel Mugello, il 21 febbraio 1924 e aveva studiato, i  Seminario, con Lorenzo Milani, poi prete “scomodo”. L’annuncio della Curia è arrivato attraverso Sabina Ferioli, portavoce del cardinale Giuseppe Betori, attuale arcivescovo di Firenze.

Piovanelli è stato un personaggio assai incisivo nella vita fiorentina. Dal 1983 al 2001 era stato arcivescovo, portando a termine il sinodo diocesano, una delle grandi esperienze di dialogo e democrazia all’interno della Chiesa. L’hanno definito un pastore del dialogo e dell’ascolto. Non a caso, in piena Prima Repubblica e con i governi a guida democristiana, aveva intrecciato rapporti importanti con le amministrazioni di sinistra che guidavano Firenze e la Toscana. Con l’allora presidente della Regione, Gianfranco Bartolini (dal 1983 al 1985 a capo di una giunta monocolore comunista) aveva stipulato un importante accordo per l’assistenza religiosa negli ospedali. Un’intesa che venne presa poi come modello in tutto il Paese.

Da anni Piovanelli si era ritirato a Cercina, sotto Monte Morello, nel comune di Sesto Fiorentino, doveva aveva continuato a operare e a pregare. Con lui scompare una della grandi figure del cattolicesimo fiorentino, in continuità con il cardinale Elia Dalla Costa del quale fu discepolo. Sarà seppellito in Duomo. La Camera ardente è allestita nell’Arcivescovado, cioè nella chiesa di San Salvatore al Vescovo, con ingresso da piazza dell’Olio.

PAPA – Papa Francesco ha inviato al cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, un telegramma di cordoglio per la morte dell’arcivescovo emerito, cardinale Silvano Piovanelli. Il Pontefice afferma di aver “con tristezza” la notizia della morte
del card. Piovanelli, “dopo lunga infermità, vissuta con animo sereno e con fiducioso abbandono alla volontà del Signore”.
Esprime quindi all”attuale arcivescovo, “all”intera comunità diocesana di Firenze  e ai familiari del compianto porporato” la
sua “profonda partecipazione al loro dolore. Penso con affetto a questo caro fratello nell’episcopato – scrive il Papa -, che ha servito con gioia e sapienza il Vangelo e ha amato tenacemente la Chiesa, ricordandone con gratitudine l’intensa opera pastorale profusa dapprima quale zelante presbitero e vescovo ausiliare e poi come guida sollecita e saggia di codesta arcidiocesi”.

 

 

Tag:, ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.