Transalpini in lacrime

Euro2016: Portogallo campione. Battuta la Francia (0-1) con un gol di Eder nei supplementari. Ronaldo fuori in barella

di Redazione - - Sport

Stampa Stampa
Cristiano Ronaldo terra dopo ilo scontro durissimo con Payet

Cristiano Ronaldo terra dopo lo scontro durissimo con Payet. Il Portogallo è riuscito lo stesso a diventare campione d’Europa

PARIGI – Francesi in lacrime. Euro2016 è diventato, per loro, Neuro 2016. Il Portogallo, attentissimo e coraggioso, vince al Saint Denis  grazie a un magnifico gol di Eder che s’inventa campione al 4′ del secondo tempo supplementare. E’ il primo successo della nazionale lusitana nella competizione continentale, centrato anche senza poter contare sul suo giocatore migliore: Cristiano Ronaldo è uscito in barella in seguito a un durissimo scontro di gioco con Payet.  Il campione portoghese è stato costretto a chiedere l’intervento dello staff medico. L’asso portoghese ha provato a rimanere in campo con la gamba sinistra fasciata, ma dopo due tentativi ha dovuto a lasciare in lacrime, applaudito da tutto lo stadio.

portogalloMorale? Forse non ha vinto la squadra migliore, ma quella che non ha mai perso ed è stata la più brava oltre i tempi regolamentari. La Francia ha provato ad aggredire, soprattutto con Sissoko e Pogba, ma i portoghesi non hanno mai mollato, nemmeno per un attimo. Così, alla fine di 120′ non bellissimi ma molto tirati, hanno potuto sollevare la Coppa, regalandola anche a Cristiano Ronaldo che non è stato protagonista. Francesi, come detto, in lacrime. Grande delusione, paragonabile, dice qualche commentatore, alla sconfitta del Brasile, in casa contro l’Uruguay, ai Mondiali del 1950.  Non è bastato alla Francia giocare in casa e nemmeno avere Griezmann, il capocannoniere degli Europei. Grande festa, invece, per il Portogallo che, insieme ad alcune stelle e a grandi allenatori (su tutti Mourinho) riesce anche a mettere un prestigiosissimo trofeo in bacheca.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.