Programma con tre capolavori

Firenze: concerto a Pitti con Sergio Alapont per la stagione estiva del Maggio Musicale

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Il direttore d'orchestra Sergio ALapont

Il direttore d’orchestra Sergio ALapont

FIRENZE – Secondo dei tre concerti della Stagione estiva del Maggio Musicale Fiorentino nel Cortile di Palazzo Pitti, giovedì 14 luglio. L’Orchestra del Maggio sarà diretta dallo spagnolo Sergio Alapont.

Accattivante il programma, che comprende tre capolavori: la meravigliosa Ouverture del «Don Giovanni» di Wolfgang Amadeus Mozart (1787), il «Concerto per violoncello e orchestra n. 2», composto nel 1783 da Franz Joseph Haydn per Antonín Kraft, straordinario virtuoso e primo violoncello dell’orchestra del principe Nikolaus Esterházy, e che qui sarà interpretato da Patrizio Serino, dal 2011 primo violoncello dell’Orchestra del Maggio, e infine la Sinfonia n. 7 di Ludwig van Beethoven: scritta fra l’autunno del 1811 e il giugno 1812, fu definita da Richard Wagner, in virtù del ritmo che la percorre pulsante e ostinato, “la danza nella sua essenza più sublime”.

Cortile di Palazzo Pitti (Piazza Pitti, Firenze)

Giovedì 14 luglio, ore 21.15

Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino diretta da Sergio Alapont

Wolfgang Amadeus Mozart: Don Giovanni, Ouverture

Franz Joseph Haydn:  Concerto n. 2 in re maggiore Hob.VIIb:2 per violoncello ed orchestra

Ludwig van Beethoven:  Sinfonia n. 7 in la maggiore op. 92

Biglietti da 10 a 40 euro, anche online sul sito dell’Opera di Firenze

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.