Avrà tempo fino al 31 gennaio 2017

L’Anac (anticorruzione) richiama l’Opera di Santa Croce (Firenze): si adegui alle norme sugli appalti

di Redazione - - Cronaca, Cultura, Economia

Stampa Stampa
il chiostro di Santa Croce con la Cappella dei Pazzi

il chiostro di Santa Croce con la Cappella dei Pazzi

ROMA – Le hanno dato tempo fino al 31 gennaio 2017. Questo il senso del richiamo ad adeguarsi agli obblighi in materia di anticorruzione e trasparenza, impartito dall’Ananc (autorità nazionale anticorruzione) all’Opera di Santa Croce. Che dovrà nominare
un responsabile della prevenzione della corruzione, definendo un piano triennale per la trasparenza e un codice di comportamento,
rispettando le norme in tema di incompatibilità-inconferibilità e quelle contenute nel Codice degli appalti. Altrimenti potranno scattare sanzioni.

L’Opera, come si legge anche sul suo sito internet, è una “fabbriceria”, cioè un ente che provvede alla conservazione e mantenimento dei beni dei luoghi sacri, come le chiese. Ma come specifica l’Autorità, essa rientra a pieno titolo tra gli enti di diritto privato in controllo pubblico e per questo è soggetta agli obblighi anticorruzione. I suoi partner, come riportato on line, sono il Fondo edifici di culto, la Prefettura di Firenze, il Comune, l’Ordine Francescano dei frati minori, il ministero per i Beni culturali. La sua attività è strettamente
legata a quella della basilica di Santa Croce di Firenze e, come riporta lo statuto, persegue finalità di utilità sociale, cooperando alla tutela e alla promozione del complesso monumentale “nonché a tutti gli altri beni culturali, mobili e immobili”, “provvedendo in particolar modo il reperimento e l”amministrazione delle risorse necessarie all”adempimento di fini istituzionali”. L”Opera, quindi, “amministra beni mobili e immobili di interesse storico, artistico, culturale”. In Italia Opere e Fabbricerie sono molto numerose. Nel caso dell”Opera di S. Croce, l”Anac effettuerà anche un controllo degli affidamenti di appalti di servizi e forniture.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.