Firenze e Pistoia province a rischio

Sicurezza: allarme pneumatici auto anche in Toscana, il 16% viaggia con le gomme irregolari

di Redazione - - Cronaca, Economia, Primo piano, Top News

Stampa Stampa

gommeROMA – Presentati a Roma i dati del progetto Vacanze Sicure, che dal 2003 fornisce una panoramica sullo stato delle gomme in circolazione nelle nostre strade. Tra le Regioni indagate anche la Toscana dove il 16% delle vetture controllate presenta non conformità.
Ad illustrare il quadro preoccupante il Direttore del Servizio Polizia Stradale Giuseppe Bisogno e il Direttore di Assogomma Fabio Bertolotti.  Gli italiani circolano con gomme sempre più lisce: dall’ultimo controllo, sono più che raddoppiate le gomme lisce in circolazione, e la situazione è ancora più grave se ci si riferisce ai mezzi per il trasporto leggero, che a loro volta hanno una percentuale media di gomme lisce molto più elevata, rispetto al vettura. Infatti, se nei controlli degli anni precedenti la percentuale di gomme lisce si aggirava intorno al 2,5/3%, oggi questa percentuale è salita a quasi il 7% per le autovetture e all’8,5% per il trasporto leggero.

Oltre al liscio, il 6% delle vetture controllate aveva pneumatici non omogenei, con un picco del 15% per i mezzi di trasporto leggero. Solo l’anno scorso le vetture che presentavano questa non conformità erano il 3,4%, circa la metà. Per equipaggiamento non omogeneo si intende pneumatici diversi sullo stesse asse per marca, e/o modello oppure per diverso tipo (estivo e invernale) sui due assi.

TOSCANA – Lo scenario della Toscana si presenta sostanzialmente in linea con quello nazionale ha commentato il Dirigente del Compartimento Polizia Stradale per la Toscana Paolo Maria Pomponio. Anche se il dato risulta essere sotto la media nazionale, la situazione è migliorabile. Il 16% delle vetture controllate è risultata infatti con una non conformità, o per una mancanza di revisione o per una non conformità sugli pneumatici. Nella provincia di Firenze si raggiunge il 24%, così come a Pistoia. Dati poco confortanti sono anche quelli relativi allo stato di usura dei battistrada: a Prato e Firenze si registra il 15% e 11% di vetture che circolano con gomme lisce, incuranti del pericolo che potrebbero arrecare a sé e agli altri.  Le indagini evidenziano inoltre che il 4 % di veicoli viaggia con pneumatici non omogenei, il 13 % di vetture monta ancora un equipaggiamento invernale e il 4% ha danneggiamenti visibili.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.