Anche colpi di bastone

Forte dei marmi: pugni e calci fra sei cittadini pakistani in pieno centro. Denunciati per rissa aggravata

di Redazione - - Cronaca, Politica

Stampa Stampa
Il pontile del Forte dei Marmi

Il pontile del Forte dei Marmi

FORTE DEI MARMI – Chissà cosa penseranno i cittadini del Forte in merito all’affermazione di molti politici, secondo i quali i migranti costituiscono una risorsa essenziale e vanno accolti ad ogni costo. Molti episodi in realtà sembrano mettere in dubbio queste sante parole. Un gruppo di cittadini pakistani ieri mattina si è reso responsabile di una rissa in pieno centro a Forte dei Marmi (Lucca). Erano passate da poco le 9.30 quando sei cittadini pakistani si sono presi a pugni, calci e colpi di un bastone, nei giardini di piazza Etterbeek. Subito sul posto sono giunte pattuglie della polizia municipale e della polizia. I sei uomini sono stati identificati e sono risultati tutti muniti di permesso di soggiorno e regolari sul territorio nazionale.

Secondo gli accertamenti della polizia, la lite è nata perché uno di loro, spalleggiato da due figli di appena 17 anni, si è presentato a Forte dei Marmi, dove gli altri tre fanno i venditori ambulanti, cercando di riscuotere un credito per la pigione di una sua casa a Viareggio che aveva loro affittato. Ne è nata una accesa discussione, poi è degenerata in un serrato scambio di colpi. Uno dei pakistani ha riportato lievi lesioni per le quali è stato medicato all’ospedale della Versilia. Il gruppo è stato accompagnato in commissariato e tutti sono stati denunciati dalla polizia per rissa aggravata. E’ stato sequestrato il bastone usato.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.