Dalle 19 alle 21 circa

Firenze: a «Uffizi live» si ascolta il suono degli strumenti raffigurati nei quadri con l’Antica Liuteria Sangineto

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Top News

Stampa Stampa
Piero_di_Cosimo_-_Liberazione_di_Andromeda_-_Google_Art_Project

Piero di Cosimo, «Liberazione di Andromeda» (1510-1513; Galleria degli Uffizi)

FIRENZE – Fino al 27 settembre ogni martedì l’orario degli Uffizi e della galleria dell’Academia si prolunga fino alle 22. Alla Galleria degli Uffizi in più c’è la rassegna «Uffizi live», che dalle 19 alle 21 circa offre ai visitatori presenti nelle sale concerti e performances di vario genere.

Per quella di martedì 19 un’antica liuteria propone «Il suono dipinto. Strumenti musicali  nell’arte pittorica». Uno spettacolo in equilibrio tra musica e storia dell’arte, nel quale artisti artigiani ripropongono, alla visione e all’ascolto dei visitatori, ricostruzioni fedeli di strumenti musicali antichi tratti dai dipinti della Galleria e realizzati artigianalmente da loro stessi. Il maestro liutaio Michele Sangineto, con curiosità e spirito di ricerca, ha ricostruito alcuni strumenti musicali dalle forme inconsuete, rivelati dalle iconografie Rinascimentali italiane. Artisti come Leonardo da Vinci hanno mostrato l’esistenza di alcuni strumenti musicali (forse totalmente immaginari) attraverso capolavori di pittura e disegno.  Le opere prese in considerazione sono il «codice di Madrid» di Leonardo, la cupola del santuario di Saronno, opera di Gaudenzio Ferrari, la «Liberazione di Andromeda» di Piero di Cosimo (presente alla Galleria degli Uffizi) e il Fregio delle arti liberali presso la casa di Giorgione a Castelfranco Veneto.

Il gruppo Antica Liuteria Sangineto, formato dai fratelli gemelli Caterina e Adriano Sangineto, figli del liutaio, e da Jacopo Ventura, ha dato voce agli strumenti stessi, allestendo un repertorio che spazia dalla musica medievale-rinascimentale a brani di tradizione popolare europea.  Lo spettacolo si articola in due momenti, alternando l’esecuzione musicale alla spiegazione storico morfologica degli strumenti, con aneddoti che contestualizzano la musica del periodo e l’opera dei pittori.

GALLERIE DEGLI UFFIZI Piazzale degli Uffizi 6, 50122 Firenze – Tel. 055-23885 ga-uff@beniculturali.it; www.uffizi.beniculturali.it

GALLERIA DELL’ACCADEMIA Via Ricasoli 58/60, Firenze

 L’ingresso è a pagamento ed è possibile prenotare la visita attraverso il sito web www.uffizi.it e, per l’Accademia, www.galleriaaccademiafirenze.beniculturali.it, oppure chiamando per entrambi i musei il numero di Firenze Musei 055-294883; l’ultimo ingresso prenotabile è fissato alle ore 20

Tag:, , , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.