L'operazione Augusta 2016

Migranti: i vigili del fuoco di Firenze hanno collaborato al recupero del peschereccio affondato nell’aprile 2015 al largo della Libia e dei corpi delle vittime (video)

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

vigili1

ROMA – Il 14 luglio scorso si è conclusa l’operazione Augusta 2016, iniziata ad aprile di quest’anno che ha visto impegnati i vigili del fuoco, assieme alla Marina Militare ed alla Croce Rossa Militare, nel recupero prima di un peschereccio affondato al largo della Libia nell’aprile del 2015 e successivamente dei corpi delle persone che vi si trovavano a bordo. Assieme ai vigili del fuoco in servizio presso tutti i comandi della Sicilia, ha partecipato all’operazione anche personale proveniente dalla direzione regionale toscana e dal comando di Firenze.

Queste unità hanno provveduto a documentare tutte le varie fasi dell’operazione e alla trasmissione video in diretta verso il Centro Operativo Nazionale dei vigili del fuoco e verso la postazione di comando e controllo ubicata nel campo base appositamente allestito all’interno della base militare di Melilli dove si è svolta la fase di recupero delle vittime.

Grazie al lavoro continuo di questi operatori è stato possibile avere sempre sotto controllo la situazione anche durante le operazioni all’interno del natante e questo, oltre a garantire un elevato livello di sicurezza degli operatori, ha permesso di valutare continuamente la situazione per poter decidere su eventuali modifiche della strategia d’intervento pianificata. Durante la conferenza stampa conclusiva, i vigili del fuoco hanno presentato un breve video che riassume le operazioni effettuate dall’arrivo in rada del natante. Il video è visibile all’indirizzo www.vigilfuoco.tv/media/augusta/augusta.mp4

 

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.