Trasportate da un aereo militare

Nizza: atterrate alla Malpensa le salme delle vittime lombarde dell’attentato. Ad attenderle Mattarella, Maroni e Sala

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica, Primo piano

Stampa Stampa

matta

MILANO – È atterrato all’aeroporto milanese di Malpensa l’aereo militare che ha trasportato 4 vittime (quelle lombarde) delle 6 dell’attacco terroristico a Nizza. Ad accogliere i feretri dei nostri connazionali c’era il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che aspettando l’arrivo dell’aereo è rimasto con i familiari delle vittime in una sala dell’aeroporto.

Le salme di Angelo D’Agostino (71 anni) e Gianna Muset (68), e di Mario Casati (90) e Maria Grazia Ascoli (77), uccisi nella strage di Nizza, hanno ricevuto la benedizione del Cappellano di Malpensa, Don Ruggero Camaioni, dopo essere state accompagnate sulla pista dello scalo internazionale milanese da quattro carri funebri, appena arrivate con il volo militare direttamente da Nizza.

matta1

Oltre al presidente della Repubblica erano presenti il sottosegretario al ministero degli Affari esteri, Vincenzo Amendola, il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, il sindaco di Milano Giuseppe Sala, che in occasione dei funerali delle vittime milanesi dichiarerà un giorno di lutto cittadino.

 

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.