Giovedì 21 luglio alle 21.30

Empoli: «Happy End» di Kurt Weill a ingresso libero per Busoni 2016

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Il soprano Monica Benvenuti

Il soprano Monica Benvenuti

FIRENZE – Giovedì 21 luglio alle 21.30, nel Chiostro degli Agostiniani in via dei Neri, a Empoli, per «Busoni 2016», rassegna celebrativa del 150° anniversario della nascita del compositore empolese, va in scena la commedia musicale surrealista di Kurt Weill «Happy End»; i testi, come nell’«Opera da tre soldi» di poco precedente, sono frutto della collaborazione tra Bertold Brecht ed Elisabeth Hauptmann, che si firmava Dorothy Lane. Brecht scrisse le canzoni, mentre la collaboratrice stese i dialoghi, tuttavia senza rifinire l’opera in tempo per il travagliato debutto berlinese del 1929. Fu ripresa solo nel 1956, anno della morte di Brecht, e divenne un musical a Broadway nel 1977, con un cast che includeva Meryl Streep.

Lo spettacolo, a ingresso libero, è organizzato dal Centro Attività Musicali (C.A.M.) di Empoli, con la collaborazione del Centro di Formazione e Cultura di Sovigliana.

Si tratta di un testo, che sta fra l’«Opera da tre soldi» (di cui cercò di prolungare la formula e il successo), e «Santa Giovanna dei Macelli», di cui in qualche misura anticipa l’ambientazione. È una commedia famosa soprattutto per le bellissime canzoni che contiene, da «Bilbao» a  «Surabaja Johnny»; al suo debutto, nell’anno della grande crisi, provocò un certo scalpore per come venivano descritte la città intera, grandi banche comprese, come covo di delinquenza, la connivenza della polizia, l’identità sostanziale e l’intercambiabilità fra associazioni benefiche e associazioni a delinquere. Temi ancora attuali, del resto.

Protagonisti della messinscena empolese sono il soprano Monica Benvenuti e l’attore Riccardo Zini, con l’accompagnamento dell’Ensemble Busoni 150 diretto da Sandro Tani; la regia e l’adattamento sono di Simona M. Peruzzi. L’Ensemble Busoni 150 è composta da Sandro Tani, sax contralto, sax soprano e concertazione; Omar Daini, sax tenore e sax baritono; Luigi Daniele Cantafio, tromba; Erik Pignotti, trombone; Simone Faraoni, fisarmonica; Piero Zannelli, banjo e chitarra; Fabrizio Datteri, pianoforte; Marco Soldaini, batteria e percussioni.

 

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.