Assolto un terzo imputato

Firenze, processo d’appello per il rogo di Prato dove morirono 7 cinesi: condannate la titolare della ditta e la sorella

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa
Cinesi morti incendio a Prato

Manifestazione dei parenti dei cinesi morti nell’incendio del 2013 a Prato

FIRENZE – Due condanne e un’assoluzione nel processo d’appello per l’incendio del capannone sede della ditta ”Teresa moda” di Prato, dove all’alba del primo dicembre 2013 morirono bruciati sette operai cinesi. La corte d’appello ha confermato la condanna a 8 anni e 8 mesi di reclusione per la proprietaria dell”azienda, la cinese Lin Youlan, e quella a 6 anni e 10 mesi per la sorella Youli. Assolto per non aver commesso il fatto il marito di quest”ultima, Hu Xiaoping, condannato a 6 anni e mezzo in primo grado.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.