Il tedesco vuole il cartellino gratuito, la società non molla

Fiorentina: Badelj in partenza. Tensione con Gomez. Restano Tello e Pepito Rossi

di Ernesto Giusti - - Sport, Top News

Stampa Stampa
Milan Badelj: vuole andare a giocare la Champions

Milan Badelj: vuole andare a giocare la Champions

FIRENZE – Con il ritorno dal ritiro di Moena si tirano le prime conclusioni. La Fiorentina è una buona squadra, ma con amibizioni limitate: Andrea Della Valle parla di sesto posto. Magari incrociando le dita e sperando in un exploit. I tifosi volano con la fantasia: e sperano di fare subito un dispetto alla Juve, che ha appena speso 94 milioni e spiccioli per Higuain. La sciando inviperiti i tifosi napoletani. Intanto Pantaleo Corvino ha vari problemi da risolvere: lasciato partire Blaszczykowski, nonostante l”ottimo europeo, ci sono da affrontare le questioni dei ritorni dai prestiti di Pepito Rossi e Mario Gomez.  Per il primo, autore di 4 gol in 4 partite a Moena,  c’e’ un’apertura del tecnico che sta provando ad inserirlo, magari facendolo giocare immediatamente alle spalle di Kalinic,  e quindi dovrebbe restare.  Mentre con il tedesco, che ha un ingaggio di 10 milioni di euro a stagione, con contratto in scadenza nel 2017, c’è aria di rottura. Ha rifiutato il Wolfsburg, poi ha detto addio per motivi politici alla Turchia e  al Besiktas. Ora vorrebbe la lista gratuita che la società non intende concedergli. Potrebbe finire al West Ham se gli inglesi non chiuderanno con Bacca
oppure tornare in Bundesliga se si concretizzasse l’interessamento del Dortmund (si parla anche di un’offerta dell’Inter) . Incerta la situazione di Badelj che potrebbe partire. Per dove? Le offerte non mancherebbero, ma i tifosi sono perplessi: se parte il croato chi arriva a metà campo?  La Roma sarebbe pronta a fare un pensierino su Badelj. E allo stesso Napoli, pur avendo sempre la voglia di prendere Vecino, non dispiacerebbe un giocatore di quelle caratteristiche.

Corvino prosegue nella linea verde: oltre a Federico Chiesa c’è un altro figlio d’arte,  Hagi jr, che sta convincendo nelle prime amichevoli, e altri giovani come Dragowski, e Dicks. Col Barcellona si tratta il rinnovo del prestito di Tello,  che sembra vicino, visto che per Luis Enrique non è fondamentale,  mentre è arrivato il promettente esterno argentino Toledo.  Che Andrea Della Valle descrive già come un campione. Può darsi. Ma dall’Argentina arriva di tutto: ricordate el Thanke Silva? Un carro armato? Molto carro e poco armato. Toledo è giovane e sembra davvero talentuoso. Vedremo

Altri inserimenti potrebbero essere il difensore olandese Rikik e l’esterno serbo del Liverpool Markovic.  Ma la squadra riparte da solidi titolari come Gonzalo Rodriguez, Vecino, Alonso e i punti di forza Borja Valero, Ilicic, Kalinic e  Bernardeschi. La formazione a oggi? Proviamo a scriverla, con il modulo 4-3-2-1:  Tatarusanu, Tomovic, Gonzalo Rodriguez, Astori, Alonso; Bernardeschi, Borja Valero, Vecino; Ilicic, Pepito Rossi; Kalinic. E naturalmente, pronti a tutto, Zarate, Chiesa jr., Hagi jr, Tello. Oltre allo scalpitante Toledo. E bisogna vedere come va a finire la vicenda Badelj. Intanto  sono due le amichevoli in programma in questa settimana per i viola: venerdì sera a Cesena contro la formazione romagnola e domenica prossima al Franchi con gli spagnoli del Celta Vigo (ore 21).

Tag:, , ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.