Stava sistemando un ascensore interno

Porto di Piombino: elettricista muore folgorato mentre fa manutenzione su un traghetto. Nuova tragedia sul lavoro in Toscana

di Redazione - - Cronaca, Economia, Primo piano

Stampa Stampa
Il porto di Piombino

Il porto di Piombino

PIOMBINO – A poche ore dalla morte del camionista nel porto di Livorno, travolto da un muletto, nuova tragedia sul lavoro in provincia di Livorno. Un elettricista è morto stamani, 24 luglio, nel porto di Piombino, mentre faceva manutenzione in un ascensore interno a un traghetto della compagnia Blu Navy, che collega Piombino a Portoferraio (Livorno).  Si chiamava Matteo Arena, aveva 45 anni ed era originario di Mssina. Al momento dell’incidente la nave non era in servizio e non aveva passeggeri a bordo. L’uomo sarebbe rimasto folgorato. L’incidente è avvenuto intorno alle 7.20 e quando il personale del 118 è giunto sul posto per l’operaio non c’era più nulla da fare. A bordo del traghetto sono saliti anche gli agenti della polizia scientifica per ricostruire la dinamica dei fatti.

AGGIORNAMENTO DELLE 12,00: Non sono ancora chiare le ragioni che hanno provocato la morte di un elettricista, Matteo Arena, 45 anni, originario di Messina, mentre faceva lavori di manutenzione in un ascensore interno a un traghetto della compagnia Blu Navy che effettua trasporto passeggeri da Piombino (Livorno) a Portoferraio (Livorno), all”isola d”Elba. Sul posto è arrivato anche il medico legale per effettuare una prima ricognizione esterna sul cadavere insieme agli agenti della polizia scientifica e cercare di ricostruire la dinamica dell”incidente avvenuto intorno alle 7.20 di stamani. Inizialmente si era ipotizzato che Arena fosse rimasto folgorato, ma non si esclude che invece possa essere rimasto schiacciato. Il suo corpo, in posizione fetale, è stato ritrovato sopra l”elevatore ma in attesa dell’arrivo del medico legale i soccorritori dopo averne constatato il decesso non lo hanno spostato e dunque non è chiaro se presenti altre ferite che possano fornire maggiori informazioni sulla causa della morte.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.