I dettagli tecnici della proposta

Firenze, Tav: I comitati chiedono che i binari passino in superficie e che sia scelta la stazione Statuto

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa
Tav a Firenze, rischio crolli denunciano i No Tunnel

Tav a Firenze

FIRENZE – Binari aggiuntivi in superficie e la stazione di Statuto usata come fermata per i treni a lunga percorrenza al posto del tunnel per il sottoattraversamento tav a Firenze: ad illustrare la proposta sono stati i No Tav fiorentini, oggi, nel corso di un sopralluogo nel quale hanno spiegato i dettagli tecnici della possibilità. I comitati contrari al sottoattraversamento di Firenze propugnano da 12 anni questa soluzione: “Servirebbero due anni con cantieri normali, cioè gestiti come appalti tradizionali senza la presenza di soggetti criminogeni come il general contractor – hanno spiegato gli organizzatori dell’incontro – inoltre il piano si basa sul riutilizzo dei binari e degli spazi non usati e perciò è molto attento agli aspetti ambientali e ai cambiamenti climatici: è la risposta vera alle fantasmagoriche dichiarazioni politiche che si susseguono in questi giorni su minitunnel, stazioni sotterranee sotto Santa Maria Novella, tunnel senza stazione. L’ottuso silenzio di Regione, Comune, partito Democratico, sindacati confederali su questa ipotesi di superficie ci pare il sintomo di una profonda crisi della democrazia; quando si ignora con accanimento ciò che la cittadinanza attiva elabora e propone, allora davvero c’è da chiedersi dove stia andando la politica”.

 

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.