Nel quadro dell'accordo di cooperazione con Firenze

Orchestra del Maggio musicale fiorentino: stasera, 30 luglio, esibizione a El Jem, in Tunisia. Un evento di pace

di Redazione - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
L'orchestra del Maggio Musicale fiorentino

L’orchestra del Maggio Musicale fiorentino

TUNISI  – Grande evento, in nome della pace e della cooperazione internazionale, sull’altra sponda del Mediterraneo. L”Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, diretta dal maestro Fabrizio Maria Carminati, insieme ai Solisti dell”Accademia, si esibirà questa sera, 30 luglio 2016, al 31/o Festival Internazionale di Musica Sinfonica di El Jem, in Tunisia. Un evento di pace, un concerto prestigioso, in un”epoca in cui diversità culturali e appartenenze sono spesso motivo o pretesto di conflitto violento o di terrorismo. Protagonista ovviamente la musica: in programma la cavatina di Figaro “Largo al factotum” da Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini e “La donna è mobile” dal Rigoletto di Giuseppe Verdi, per chiudere coralmente con il “Va”, pensiero” dal Nabucco e il festoso brindisi de La traviata.

Le voci che accompagneranno l”Orchestra sono quelle dei Solisti dell”Accademia del Maggio: Ana Vict¢ria Pitts, Qianming Dou, Matteo Loi, Dario Shikhmiri, Yenish Ysmanov, Francesca
Longari, Eunhee Kim, Benjamin Cho, Veta Pilipenko, Patrick Kabongo Mubenga e Gioia Crepaldi. Si tratta in realtà per il Maggio di un ritorno in Tunisia: memorabile, ricorda ancora il
pubblico tunisino, l”esibizione dell”Orchestra il 4 luglio 2005 a El Jem sotto l”allora direzione del maestro Riccardo Muti. L”iniziativa è il frutto, tra gli altri, di un accordo di
cooperazione tra le città di Firenze e Tunisi che punta sulla promozione culturale anche per far riconquistare alla Tunisia quel ruolo che, nel turismo internazionale, ha sempre avuto in
passato.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.