L'esultanza e la polemica del Governatore Enrico Rossi

Piombino, Aferpi: Il Presidente di Cevital, Issad Rebrab, conferma l’impegno per la siderurgia e la logistica agroalimentare

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

aferpi1

ROMA –  «Una riunione molto positiva, che ha consentito di fare importanti passi avanti. Sono sempre più convinto che Piombino tornerà a produrre acciaio». Lo ha detto il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, al termine dell’incontro che si è tenuto oggi a Roma per fare il punto sullo stato dei lavori per la realizzazione del nuovo forno elettrico di Aferpi, l’impianto ex Lucchini. Alla riunione, informa una nota della Regione, erano presenti il ministro dello sviluppo economico, Carlo Calenda, la viceministro Teresa Bellanova, rappresentanti di Equita Sim e l’imprenditore algerino Issad Rebrab. «Naturalmente – prosegue Rossi – un investimento in siderurgia del valore di centinaia di milioni non si improvvisa in poco tempo e ha bisogno di un progetto ben ponderato, affinché tutto proceda nel miglior modo possibile. Il governo – sottolinea – ha riconfermato i suoi impegni relativi ai ”certificati bianchi” e al costo dell’energia per grandi consumatori come Cevital, dimostrando di poter indicare date precise per gli adempimenti. Da parte sua Rebrab – dice ancora il presidente – ha ribadito in pieno la sua volontà: sia per l’attività siderurgica che per la logistica agroalimentare. E la notizia che Aferpi si è aggiudicata la seconda gara di Rfi per la fornitura di rotaie per un totale di 38mila tonnellate, è un ulteriore elemento positivo che si aggiunge a questo quadro. Si continuerà a lavorare perché tutto possa definirsi e procedere senza interruzioni. Viene allora da domandarsi – continua Rossi – se certi attacchi al progetto Piombino e a Rebrab non abbiano un valore politico e strumentale e siano finalizzati ad evitare che si realizzi ciò che sino a un anno e mezzo fa sembrava impossibile: la ripresa in pieno dell’attività siderurgica del polo industriale di Piombino, della sua conferma e espansione come centro assoluto di riferimento per la produzione di binari per l”Europa e il Mediterraneo».

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.